Di Francesco: Io sto bene a Sassuolo, Berardi pronto per top club
"Classifica non è quella che volevamo, stagione condizionata da tanti infortuni"

"Il futuro mio e di Berardi? Sono tutte valutazioni da fare, sono molto contento qui. Ma dobbiamo crescere in tutti i sensi, stiamo lavorando per quello. Non lo so quale sarà il mio futuro. Berardi secondo me da due anni era già pronto per una grande squadra, poi è stata una scelta sua quella di restare con noi". Così Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo, intervenuto ai microfoni di Radio Anch'Io Sport su RadioUno. "Io so del valore di Domenico, sono uscite voci sul suo infortunio assurde. Berardi è un ragazzo eccezionale, che al di fuori del campo è un professionista di altissimo livello e ha una maturità e una personalità grandissime", ha concluso il tecnico neroverde.

"La classifica non è quella che volevamo, ci sono state diverse vicissitudini come gli 8-9 infortunati. Abbiamo avuto Berardi 4 mesi fuori, Duncan 3 mesi, Magnanelli tutta la stagione. Siamo stati sfortunati e impreparati, anche perdere 3 punti a tavolino così nel 2016 non può accadere", ha sottolineato Di Francesco. "Ora stiamo ritrovando i giocatori reduci da infortuni, ma ieri Berardi e Politano non ho potuto farli giocare insieme. Non è stata una stagione difficile, ma una stagione particolare: abbiamo fatto delle buone gare, ma con dei black out legati anche alla gioventù", ha aggiunto. "E' un errore considerarci come un top club, ricordo che Vrsaljko e Sansone sono stati sostituiti da un ragazzo proveniente dalla Primavera come Lirola e da uno che viene dalla B come Ragusa".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata