Cutrone e Chiesa meglio gioventù Azzurra: contro Messi dalla Play al campo
I due talenti classe '97 e '98 convocati in Nazionale da Di Biagio sfideranno l'Argentina e l'Inghilterra

Sono il simbolo della nuova Italia, la meglio gioventù del nostro calcio, chiamato a risorgere dalle ceneri dell'eliminazione dal mondiale: Federico Chiesa, classe '97, esterno offensivo della Fiorentina; Patrick Cutrone, classe '98, centravanti del nuovo Milan di Gattuso. Luigi Di Biagio li ha convocati per le prossime due amichevoli della Nazionale, in programma il 23 marzo a Manchester, contro l'Argentina, e il 27 a Londra contro l'Inghilterra. Il commissario tecnico conta sulla loro esuberanza e voglia di emergere, oltre che sulle doti tecniche che i due talenti hanno già dimostrato di possedere. A loro la responsabilità di aprire un nuovo ciclo. Ma i due assicurano di non aver paura e di non sentire la pressione.

"Sono onorato di essere stato chiamato per il nuovo ciclo del Nazionale, e sarebbe bello esordire con la maglia azzurra. So che devo migliorare ancora tanto e sono qui per imparare", ha dichiarato Chiesa nel corso della sua prima conferenza stampa con la Nazionale maggiore. E Cutrone ha aggiunto: "Già venire in Nazionale per me è un sogno. Non mi aspettavo un anno fa di essere qui. Adesso spero di esordire. Vedremo le scelte che farà il mister, ma cercherò di metterlo in difficoltà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata