Cuore e gioco a Bergamo. La Samp si rilancia: 2-1 all'Atalanta
Partita molto bella e combattuta. Reti di Caprari, Toloi e Zapata. Gravi errori dei bergamaschi

La Sampdoria risorge a Bergamo e torna in corsa per l'Europa. I blucerchiati battono 2-1 nel finale un'Atalanta distratta e agganciano al settimo posto proprio gli orobici, interrompendo la striscia di tre sconfitte consecutive. Decisiva la rete di Duvan Zapata a cinque minuti dal termine, ma l'undici di Gasperini ha molto da recriminare per il modo in cui sono maturate entrambe le reti che hanno costretto i padroni di casa a una pesante battuta d'arresto in ottica qualificazione all'Europa League. La partita, sotto la pioggia, è stata bella e appassionante. Quando l'Atalanta ha pareggiato, nessuno avrebbe scommesso un euro sulla Samp. Invece, questa volta, si sono visti i blucerchiati che Giampaolo voleva: i giocatori della Samp si sono buttati avanti, hanno sfiorato il gol e l'hanno trovato quando forse non ci speravano più. Cuore e testa, questa volta, sono invece mancati ai bergamaschi.

Giampaolo è costretto a rivoluzionare la sua formazione. Samp in campo senza due pilastri come Torreira e Quagliarella. Davanti agisce il tandem Caprari-Zapata, in mezzo al campo Capezzi parte dal 1' affiancato da Linetty e Praet. In difesa out anche Silvestre: Andersen affianca Ferrari al centro.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata