Crisi Inter, Icardi: E' un momento sfortunato, ci va tutto male
L'attaccante nerazzurro sconfortato dal periodo nero della squadra

"Siamo in un  momento sfortunato, dove ci va tutto male, dobbiamo cambiare e basta, c'è poco da dire". E' deluso l'attaccante dell'Inter Mauro Icardi dopo la sconfitta subita in casa del Southampton (2-1) in Europa League. "Abbiamo fatto abbastanza bene nel primo tempo, è arrivato il gol del vantaggio ma, poi, non so perché, ogni volta che prendiamo un gol ci viene giù il mondo - ha ammesso l'argentino ai microfoni di Sky Sport - Poi su un loro cross Nagatomo ha messo la palla dentro, perché non se l'aspettava ed è capitato così. Come detto prima, c'è poco da dire su questo. Speranze di qualificarci? Lo dirà il campo, noi dobbiamo giocarcela finché possiamo. Dobbiamo giocarcela e fare bene".

L'ex giocatore della Samp è poi tornato sull'esonero di De Boer. "Nel calcio paga sempre l'allenatore, perché è impossibile mandare via 25 giocatori e, purtroppo, paga lui - ha spiegato - E' un fallimento anche nostro? Io ho sempre detto questo, il mio pensiero è che quando va via un allenatore il perché è nella squadra che non ha dato il massimo e non ha fatto bene. Adesso vediamo, abbiamo mister Vecchi e lavoreremo con lui e, poi, la società vedrà cosa fare".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata