Cori razzisti Lazio, il club condanna ma minimizza: "E' psicosi"

La Lazio condanna i cori razzisti e antisemiti, sentiti durante la gara casalinga di Coppa Italia con il Novara; ma minimizza l'episodio, che attribuisce a pochissimi ultrà. "Io non li ho sentiti", dice il portavoce del club biancoceleste Arturo Diaconale, "e come me, il 98% dei tifosi allo stadio". "Certe notizie diventano virali - aggiunge - e possono danneggiare una società. Quindi non bisogna dare adito a forme di psicosi".