Coppa Italia, le pagelle di Atalanta-Juve 0-1: Higuain killer instinct
Super rientro per Buffon. Tra i bergamaschi si salvano Hateboer e Cornelius

Le pagelle di Atalanta-Juventus 0-1, semifinale di andata di Coppa Italia.

ATALANTA

BERISHA 6 - Incolpevole sul gol di Higuain, decisivo su Matuidi nella ripresa. Nel complesso, però, qualche insicurezza di troppo.

TOLOI 5,5 - Cerca di fermare Higuain come può, più con le cattive che con le buone.

PALOMINO 5 - Con la sua indecisione entra, in negativo, nell'azione del vantaggio juventino. Ma l'intera serata è da incubo: il Pipita gli sfugge da ogni parte.

MASIELLO 5,5 - Cerca di non perdere la bussola, ma le avanzate avversarie lo fanno ballare. Quando può tenta il blitz in avanti.

HATEBOER 6 - Bene nella fase difensiva ma presente anche in quella di spinta.

DE ROON 5 - Perde la palla che origina l'azione del gol di Higuain.
Spesso fuori posizione, espone la squadra a pericolosi contropiedi avversari.

FREULER 6 - Servito poco, va a caccia di palloni giocabili. Da apprezzare l'impegno.

CASTAGNE 5,5 - Sorveglia a vista Pjanic, che lo mette spesso in difficoltà. Cresce nella ripresa ma mancano i suoi inserimenti.

CRISTANTE 5,5 - Le maglie juventine lo circondano e soffocano la sua inventiva. Poco incisivo, Gasperini lo toglie nella ripresa (dal 31' st Barrow 6 - Ottimo impatto. Non si intimorisce e sfrutta al meglio i minuti concessi).

GOMEZ 5 - Protagonista in negativo con il rigore che si fa parare da Buffon. Prova a riscattarsi nella ripresa con un paio di conclusioni ma non è serata. di magie (Dal 36' st Petagna sv).

CORNELIUS 6 - Gran lottatore, tiene impegnato Chiellini (Dal 1' st Ilicic 6,5 - Il suo ingresso dà la scossa ed inietta vivacità alla manovra. Dà sempre l'impressione di poter essere pericoloso).

GASPERINI 5,5 - Scelte di formazione che non convincono. Forse i cambi andavano fatti prima, soprattutto Ilicic. A Torino servirà la miglior Atalanta e contro questa solidissima Juve potrebbe non bastare.


JUVENTUS

BUFFON 7 - Rientra in campo dopo due mesi, è reduce dai festeggiamenti per i 40 anni e ricomincia alla grande. Para il rigore e blinda la porta nel finale. Un ragazzino.

DE SCIGLIO 6.5 - Una prestazione che conferma la sua crescita. E' una conferma per Allegri.

BENATIA 6 - Il tocco di braccio provoca il rigore ma sembra involontario. Per il resto, svolge i compiti difensivi con sufficienza (Dal 37' st Barzagli sv).

CHIELLINI 6.5 - Onnipresente. Duelli scintillanti con Cornelius, fa valere esperienza e fisico e chiude tutti i varchi.

ALEX SANDRO 6 - Soffre Hateboer all'inizio. Cresce alla distanza.

KHEDIRA 6.5 - Solito, imprescindibile lavoro di filtro davanti alla difesa. Preziosissimo nel pressing.

PJANIC 6 - Discontinuo, ma nei momenti migliori illumina la manovra dettando con sapienza i ritmi (Dal 45' st' BENTANCUR sv).

MATUIDI 6 - Tanta corsa, paga la stanchezza nel finale. Sciupa due buone chance su invito di Mandzukic.

DOUGLAS COSTA 6 - Vivacissimo, i suoi movimenti disorientano la retroguardia bergamasca. Manca però il guizzo (Dal 18' st BERNARDESCHI 6 - Entra in un momento in cui più che la qualità conta il lavoro 'sporco', prova a fare il suo).

HIGUAIN 7 - Ecco il killer instinct del Pipita. E' ispirato e si vede, tiene continuamente in apprensione i difensori.

MANDZUKIC 6.5 - Non si risparmia nel lavoro di copertura e di spinta: serata più nelle vesti di assist-man. Impagabile spirito di sacrificio.

All. ALLEGRI 6.5 - La Coppa Italia è un obiettivo e la formazione lo conferma. Legge la gara nella maniera giusta: squadra che aggredisce all'inizio, poi controlla. La sofferenza nel finale ci può stare, ma serviva il colpo del ko.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata