Coppa Italia, Higuain gol, la Juve vince l'andata con l'Atalanta
Prima semifinale a Bergamo. Bianconeri subito in gol col Pipita. Buffon (al rientro) para un rigore di Gomez

Higuain colpisce, Buffon protegge. E la Juventus si aggiudica il primo round della semifinale di Coppa Italia con l'Atalanta. La squadra di Allegri sfoggia una prova di grande solidità passando nella nebbia di Bergamo (0-1) grazie al gol-lampo del Pipita. Risultato che spiana la strada in vista del ritorno fissato a fine febbraio a Torino. La Dea che continua a meravigliare in questa stagione non riesce a scalfire il muro dei bianconeri, per l'occasione di giallo vestiti e spreca la grande occasione per il pari con il Papu Gomez, che si fa parare il rigore dal rientrante Buffon, fresco dei festeggiamenti per i 40 anni. Penalty assegnato da Valeri dopo il ricorso al Var per un tocco di mano di Benatia. Il capitano si ripete nel finale fermando il possibile pari di Petagna.

Per il suo 4-3-3 Allegri non risparmia i big. C'è Douglas Costa nel tridente completato da Higuain e Mandzukic. Trio di centrocampo Khedira-Pjanic-Matuidi con De Sciglio e Alex Sandro esterni di difesa e Chellini e Benatia centrali. Tra i pali ecco dopo due mesi Buffon. 3-4-1-2 per Gasperini che in avanti si affida al tandem Gomez-Cornelius supportato alle spalle da Cristante. Il tecnico fa rifiatare Caldara, in difesa è Palomino ad affiancare Masiello e Toloi.

Pronti, via ed è subito Pipita. L'argentino scalda i guantoni a Berisha da posizione defilata e un minuto dopo la sblocca: vola verso l'area, entra, salta Masiello e con un tocco chirurgico stavolta batte il numero uno degli orobici. Tre minuti appena e strada già in discesa per i campioni d'Italia. Cerca poi gloria Mandzukic, c'è la respinta di Hateboer. Gli ospiti mantengono il controllo senza troppi patemi.

Al 24' entra in scena la Var: Valeri ricorre alle immagini per chiarire su un presunto mani di Benatia sul cross di De Roon in area e decreta il rigore. Dal dischetto, però, il Papu Gomez si fa ipnotizzare da Buffon con una conclusione non proprio irresisitibile. Scampato il pericolo, la Juve si riproietta in avanti con un destro di prima di Higuain, servito da De Sciglio, alto di poco. Poi è Matuidi a farsi vedere dalla distanza con un sinistro che sorvola la traversa.

Sempre il francese sciupa una buona chance dopo l'assist di Mandzukic, Toloi mette in angolo. Dopo l'intervallo Gasperini lascia negli spogliatoi Cornelius e si affida ad Ilicic. Ad inizio ripresa fiammata dei padroni di casa firmata Gomez, Buffon non rischia e devia il suo destro in corner. L'approccio atalantino è più aggressivo complice sicuramente l'ingresso dello sloveno che scappa a Pjanic ed allarga a Toloi: controllo sbagliato e buona occasione sfumata. Gli orobici però faticano ad individuare varchi nel muro juventino. La staffetta Bernardeschi-Douglas Costa è il primo cambio ordinato da Allegri. Juve a caccia del colpo del ko, De Sciglio pennella dalla destra per Mandzukic il cui colpo di testa è impreciso. Gasperini getta nella mischia il gambiano classe '89 Barrow, bomber della Primavera: fuori Cristante. Prima di lasciare il posto a Petagna Gomez lancia Ilicic, conclusione smorzata da Chiellini e parata senza problemi da Buffon. In difesa Barzagli rileva Benatia, in avanti Higuain fa tutto da solo liberandosi di Freuler e Masiello prima della conclusione: palla sul fondo. Sforzo finale dell'Atalanta che va vicinissima al pari in mischia con Petagna che conclude dopo un batti e ribatti, Buffon salva tutto in uscita. Allegri mette un piede in finale, secondo round il 28 febbraio allo Stadium.

ATALANTA-JUVENTUS 0-1

Marcatore: 3' Higuain.

Atalanta: Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Cristante (31' st Barrow); Cornelius (1' st Ilicic), Gomez (37' st Petagna). A disp. Gollini, Caldara, Bastoni, Mancini, Gosens, Rossi, Schmidt, Haas, Orsolini. All. Gasperini.

Juventus: Buffon; De Sciglio, Benatia (37' st Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic (44' st Bentancur), Matuidi; Douglas Costa, Higuain (18' st Bernardeschi), Mandzukic. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Lichtsteiner, Rugani, Asamoah, Marchisio, Sturaro. All. Allegri.

Arbitro: Valeri.

Note. Ammoniti: Chiellini (J), Toloi (A), Masiello (A), Bentancur (J)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata