Conte: Resto al Chelsea. Pirlo nello staff? No, sta ancora giocando
Il tecnico smentisce le voci riguardanti un suo possibile ritorno in Italia

Il tecnico del Chelsea Antonio Conte sta dedicando poca attenzione alle indiscrezioni riguardanti un suo addio all'attuale capolista di Premier League e si è detto impaziente di costruire "qualcosa di importante" a Stamford Bridge. Per l'ex tecnico della Juventus, che ha ammesso il mese scorso di avere difficoltà ad adattarsi alla vita in Inghilterra senza la sua famiglia, si parla di un possibile ritorno in Italia, sulla panchina dell'Inter. Le voci hanno trovato nuova linfa dopo che l'agente italiano Federico Pastorello ha detto che Conte potrebbe prendere in considerazione offerte da "club storici" alle quali sarebbe difficile resistere. "Pastorello è un amico, lo conosco bene, ma non mi piace quando gli altri parlano per me", ha detto Conte ai media britannici. "Se qualcuno vuole sapere qualcosa di me, allora mi deve chiedere. Stiamo lottando per il titolo e vogliamo raggiungere questo obiettivo, cerchiamo di costruire qualcosa di importante insieme".

Quando gli è stato chiesto se questo significava che sarà al Chelsea la prossima stagione, Conte ha aggiunto: "Sì, per la prossima stagione". Il salentino ha poi smentito che l'ex bianconero Andrea Pirlo, avvistato dalle parti di Stamford Bridge, possa unirsi in estate allo staff tecnico dei Blues: "Questo è strano, Andrea sta giocando e vuole continuare a giocare", ha spiegato. "Non so perché si vuole mettermi in questa situazione, è meglio per me e i giocatori concentrarsi sul presente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata