City, Guardiola: Qualificazione ancora aperta, Aguero talento speciale
Il tecnico dopo il successo in Champions contro il Monaco: "Non è stato facile, sono giocatori eccezionali"

"Sono successe tantissime cose in questa partita, abbiamo commesso errori ma noi siamo una squadra giovane in Europa, ci giochiamo solo da 5-6 anni e per 32 anni questa società non ha giocato in Europa. Il Monaco è stato più esperto ma alla fine in campo c'erano squadre che volevano giocare, segnare e vincere". Il tecnico del Manchester City Pep Guardiola ha commentato così ai microfoni di Premium Sport il rocambolesco successo ottenuto contro il Monaco (5-3) nella gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League.

"Non è facile difendere così con il campo lungo dietro, contro giocatori eccezionali. Corrono tantissimo e sono una squadra fortissima. Siamo stati ingenui a volte e altre molto sfortunati come nel primo tempo - ha aggiunto il tecnico spagnolo - Dobbiamo ringraziare anche il nostro portiere però mentalmente siamo stati molto stabili, non era facile giocare 90 minuti con grande intensità, non ci siamo mai dimenticati di attaccare e siamo in corsa. La qualificazione è ancora aperta, con un 2-0 siamo fuori ma siamo lì. Aguero ha superato l'esame? Non deve superare nessun esame, ha un talento speciale. Oggi ha partecipato di più al nostro gioco, ha giocato di sponda e siamo felici perché abbiamo battuto una grandissima squadra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata