Chievo, Ventura si dimette a sorpresa. Il ds Romairone: "Ha espresso malessere"

La decisione inaspettata dopo il pareggio con il Bologna

Gian Piero Ventura si è dimesso dalla guida del Chievo Verona. Dopo il pareggio casalingo con il Bologna l'ex ct della nazionale ha deciso di annunciare le dimissioni negli spogliatoi alla propria squadra, cogliendo di sorpresa la società stessa. "Dobbiamo prenderci tutti un po' di ore a mente fredda per capire i pensieri che sono emersi a caldo - ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport il direttore sportivo dei clivensi Giancarlo Romairone - Subito dopo la partita il mister mi ha detto che sarebbe andato a comunicare alla squadra questa situazione. A caldo è emerso questo suo malessere. La squadra aveva fatto una buona prestazione, i giocatori hanno dimostrato di essere con l'allenatore, poi ci sono le difficoltà oggettive in campo". In quattro partite Ventura ha collezionato tre sconfitte e un pareggio, proprio quello di oggi contro gli emiliani.

Il ds del Chievo ha poi aggiunto che "per il rapporto che si è creato con il presidente è giusto che parli con lui e si faccia una verifica ristretta tra noi, è giusto prendersi una pausa di riflessione e capire quando il mister sarà sereno quali sono le motivazioni di questa comunicazione a caldo che ha voluto fare alla squadra che fa emergere anche un po' di imbarazzo - ha concluso - Noi siamo fermi e consapevoli che quello che abbiamo deciso un mese fa è quello che pensiamo. La speranza è che torni sui suoi passi? Non si tratta di speranza, ci deve essere consapevolezza. Bisogna essere tutti convinti e consapevoli".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata