Chievo a picco: il Cagliari cala il poker
Per i sardi doppietta di Joao Pedro

Tutto facile per il Cagliari che riscatta la sconfitta con il Torino travolgendo 4-0 al 'Sant'Elia' un Chievo incerottato e in crisi di prestazione e risultati, alla quarta sconfitta consecutiva. Con questa vittoria i sardi agganciano a quota 38 punti proprio i clivensi. I padroni di casa ipotecano i tre punti nel primo quarto d'ora. All'11' infatti Borriello, recuperato in extremis, sblocca il risultato con un tap-in risolutivo dopo la prima conclusione di Tachtsidis respinta in qualche modo da Seculin. Quattro minuti dopo Sau firma il raddoppio con un'azione personale: dribbling su Cesar e diagonale che trafigge il portiere. Per il Chievo piove sul bagnato: al 20' Meggiorini colpisce il palo e poco dopo è costretto a uscire per infortunio. Al suo posto Gakpè. Nel frattempo il Cagliari rischia di dilagare. Alves e Sau non inquadrano lo specchio della porta, poi è Seculin a respingere di piede la conclusione di Joao Pedro. L'appuntamento con il gol del numero dieci dei sardi slitta solo di qualche secondo: Seculin al 40' respinge il cross di Ionita ma nulla può sul tiro del brasiliano. Nella ripresa i padroni di casa amministrano senza problemi il vantaggio e calano il poker nel finale, al 44', ancora con Joao Pedro, che si ritrova tra i piedi la sfera dopo un'azione di Farias e supera ancora una volta Seculin.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata