Champions, storico Leicester agli ottavi. Avanti anche Real e Monaco
Pioggia di reti tra Borussia Dortmund e Legia Varsavia: 8-4

Dopo avere fatto la storia in Premier League nella scorsa stagione, il Leicester scrive un'altra pagina gloriosa anche in Champions League. La squadra di Ranieri supera 2-1 il Club Brugge, blinda il primo posto del Girone G e conquista per la prima volta nella storia delle 'Foxes' l'accesso agli ottavi. Strada in discesa nel primo tempo per i campioni d'Inghilterra, a segno con Okazaki (5') e il rigore di Mahrez (30'). Nella ripresa, i belgi accorciano le distanze con Izquierdo (52') ma incassano la quinta sconfitta in altrettanti incontri. Il Leicester sale a +5 sul Porto, che non va oltre lo 0-0 in casa del Copenaghen: a tenere a galla i danesi è soprattutto il portiere Olsen protagonista di una grande prestazione.

Nel Girone F, pioggia di reti tra Borussia Dortmund e Legia Varsavia: i gialloneri, già qualificati, si impongono con un pazzesco 8-4 e restano davanti al Real Madrid, che passa a Lisbona battendo lo Sporting 2-1 e stacca il pass per gli ottavi. I tedeschi vanno a segno cinque volte nel primo tempo: doppietta Kagawa (17' e 18') e reti di Sahin (20'), Dembele (29') e Reus (32'). I polacchi due con Prijovic (10' e 24'). Nella ripresa, padroni di casa ancora in rete con Reus (52') e Passlack (81'), il Legia non molla e colpisce con Kucharczyk (57') e Nikolics (83'). Il Borussia mantiene il +2 sul Real, vittorioso 2-1 contro l'ex squadra di Cristiano Ronaldo. E' Varane, al 29', a portare in vantaggio i Blancos. Nella ripresa i lusitani restano in dieci per l'espulsione di Joao Pereira ma pareggiano all'80' con il rigore di Adrien Silva. A tre minuti dalla fine, la risolve Benzema. Real e Borussia si giocheranno il primo posto al Camp Nou nell'ultima giornata.

Missione compiuta anche per il Monaco, che nel Gruppo E batte 2-1 ed elimina il Tottenham dalla Champions. Nel primo tempo i padroni di casa sbagliano un rigore con Falcao all'11'. Nella ripresa Sidibe sigla il vantaggio al 48' ma viene raggiunto quattro minuti dopo dal rigore di Kane. E' Lemar, al 53', a firmare il gol-vittoria per la formazione dei Principato, che sale a 11 punti. Secondo ko per gli Spurs, che restano a 4 punti e a -3 dal secondo posto occupato dal Bayer Leverkusen, più vicino agli ottavi dopo il pareggio (1-1) a Mosca contro il Cska, ufficialmente fuori dalla Champions. Nel Girone H il Lione passa a Zagabria (0-1) grazie alla rete di Lacazette al 72' e resta in corsa per il secondo posto, che si giocherà nell'ultimo turno contro il Siviglia, battuto dalla Juventus. Croati fanalini di coda e ancora a quota zero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata