Champions, Roma nella tana del Barça. Di Francesco: "Sognare ancora"
I giallorossi sono alla terza esperienza nei quarti. In campo torna dall'inizio Lionel Messi

A Barcellona per fare la storia con un Nainggolan in più. La Roma si appresta a giocare in terra catalana l'andata dei quarti di finale della Champions League, di fronte una delle favorite alla vittoria finale del torneo. Per Edin Dzeko e compagni essere arrivati a questo punto della manifestazione è già un successo, ma come si dice… l'appetito vien mangiando. La Roma è alla sua terza esperienza nei quarti di Champions League. Dieci anni fa l'eliminazione ad opera del Manchester United, mentre nella Coppa dei Campioni 1983/84 i giallorossi superarono la Dinamo Berlino. Di fronte una squadra che ha raggiunto le semifinali per sei anni consecutivi dal 2008 al 2013, ma che nelle ultime due stagioni si è sempre fermata ai quarti.

QUI ROMA - In casa Roma sembra rientrato l'allarme per Radja Nainggolan. Il centrocampista belga, infortunatosi contro il Bologna sabato, dovrebbe essere regolarmente a disposizione di Di Francesco. "Sto benissimo, altrimenti non sarei partito", ha detto lo stesso Ninja. Pertanto Di Francesco dovrebbe proporre un 4-3-3 con Alisson in porta; Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov in difesa; De Rossi, Nainggolan e Strootman a metà campo; Gerson, Dzeko e Perotti in avanti. "Siamo qui con grandissima umiltà nel preparare questa gara contro una squadra abituata a fare queste partite. Il nostro desiderio è fare qualcosa di straordinario", ha detto Di Francesco in conferenza stampa. "È giusto avere un pensiero e un atteggiamento positivo - ha aggiunto - in questo momento sappiamo di affrontare forse la squadra più forte al mondo, per noi è un grande orgoglio però vogliamo continuare a sognare in questo senso". "Se la Roma è arrivata ai quarti si vede che qualcosa ha dimostrato in questo periodo, il fatto che il Barcellona ci rispetti per noi è già importante, dovremo fare grande attenzione in quelle che sono determinate situazioni contro una squadra che ha un'altissima precisione nell'andare a far gol", ha detto ancora. "La formazione? Non ho bisogno di dare qualche vantaggio su chi giocherà o meno, anche se non credo che loro baseranno la partita sui giocatori che io metterò in campo. Nainggolan al 50% giocherà", ha spiegato. Di Francesco si aspetta infine una Roma "spensierata".

QUI BARCELLONA - Nelle file del Barcellona, torna dall'inizio Lionel Messi. Il fuoriclasse argentino è pienamento ristabilito, come dimostrato sabato quando entrando dalla panchina ha propiziato la rimonta ai danni del Siviglia. Per il resto il tecnico Ernesto Valverde dovrebbe confermare la forte spina dorsale difensiva con Ter Stegen in porta; sulle fasce Sergi e Jordi Alba con Pique e Umtiti difensori centrali. A centrocampo Busquets perno davanti alla difesa, con al fianco Rakitic e Iniesta. In attacco a far coppia con Messi ci saranno Luis Suarez e Dembelè. "Ci siamo allenati e stiamo bene, aspettando questi quarti di finale con la speranza di passare", ha detto il tecnico in conferenza stampa. Valverde ha mostrato grande rispetto per la Roma. "Hanno giocatori molto importanti nel gioco aereo: dobbiamo difenderci bene e sfruttare le nostre possibilità. Sono 180 minuti. Domani sono i primi 90 e tutto è aperto. "Non è una sorpresa che la Roma sia nei quarti di finale. Abbiamo il 50% di possibilità di passare", ha aggiunto.

I PRECEDENTI - Il club della capitale ha un bilancio di tutto rispetto contro il Barcellona, avendo perso una sola volta in quattro precedenti. Le due squadre sono state sorteggiate, infatti, nello stesso girone nel 2015/16. Nella gara d'andata allo Stadio Olimpico, la rete del vantaggio di Suarez è stata vanificata da uno spettacolare gol di Florenzi. Al ritorno in Spagna, il Barcellona ha travolto i giallorossi con un sonoro 6-1 grazie alle doppiette di Suarez e Messi e alle reti di Gerard Piqué e Adriano. L'altro precedente tra i due club risale alla seconda fase a gironi di Champions League 2001/02. All'andata al Camp Nou, la gara si è conclusa sull'1-1 con gol di Panucci e Kluivert. La Roma ha invece vinto 3-0 al ritorno con le reti di Emerson, Montella e Tommasi. Ma a passare il turno furono comunque i catalani come primi nel girone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata