Champions, per la Juve un 1-1 tra i fischi contro il Lione
Il pareggio dei bianconeri ha consegnato al Siviglia il primo posto nel girone

Il brutto pareggio contro il Lione, in capo all'ennesima partita senz'anima, ha avuto due conseguenze immediate per la Juventus: consegnare al Siviglia - che ha battuto la Dinamo Zagabria - il primo posto nel girone di Champions League e aprire ufficialmente la crisi del gioco. Infatti, anche contro i francesi la squadra di Allegri, nonostante si sia consegnata a un sistema diverso, ha confermato di attraversare un pessimo momento sotto il profilo dell'ispirazione e della praticita', incapace di incidere, schiava delle trame orizzontali, in poche parole, lenta e prevedibile. Non era cosi' che se l'erano immaginata i tifosi in estate e, forse, nemmeno la dirigenza. Invece queso status e' ormai certificato, specialmente in Europa, il nervo scoperto bianconero. A proposito, i fischi del pubblico non sono stati assordanti ma si sono sentiti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata