Champions, Leicester ai quarti: Siviglia battuto 2-0
Gli spagnoli si arrendono 2-0 al King Power Stadium

Dopo il trionfo dell'anno scorso in Premier League, il Leicester scrive un'altra incredibile pagina di storia. Le 'Foxes' dopo la sconfitta dell'andata (2-1) battono 2-0 il Siviglia e si qualificano per i quarti di finale di Champions League. L'avvicendamento in panchina tra Ranieri e Shakespeare continua così a dare i suoi frutti. Sono proprio le reti di due giocatori della vecchia guardia - Morgan e Albrighton - a regalare agli inglesi una storica qualificazione. Agli spagnoli rimane il rammarico per un calcio di rigore a dieci minuti dalla fine sbagliato da N'Zonzi che avrebbe potuto prolungare la sfida almeno ai supplementari.


Pronti-via e gli spagnoli si rendono subito pericolosi con una conclusione di Nasri. Schmeichel ci arriva e mette in corner. Rispetto alla partita d'andata però quello allestito da Shakespeare è tutto un altro Leicester. E infatti al 27' Morgan con un tocco sporco da due passi sblocca il risultato sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il Siviglia non riesce a riorganizzarsi e in avvio ripresa Sampaoli corre ai ripari con un doppio cambio: fuori Sarabia e Mercado, dentro Jovetic e Mariano. La gara gira definitivamente tra l'8' e il 9'. Da un lato Escudero dalla distanza colpisce in pieno la traversa, dall'altra parte Albrighton fa esplodere il King Power Stadium raddoppiando con un rasoterra che trafigge Sergio Rico. Il finale di partita è avvincente: Vardy fallisce il tris che avrebbe chiuso il discorso qualificazione, sul fronte opposto Schmeichel è prodigioso respingendo il diagonale di Correa. A un quarto d'ora dal termine Nasri lascia in dieci gli spagnoli rimediando la seconda ammonizione, ma il Siviglia è ancora vivo: Vitolo si guadagna un rigore al 34' che N'Zonzi sbaglia grazie al decisivo intervento di Schemeichel. Gli  ospiti non ne hanno più, anzi nel finale Vardy si divora ancora il colpo del ko. Ma il finale per il Leicester è dolcissimo: rimonta compiuta e quarti di finale raggiunti. La storia delle 'Foxes' continua.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata