Champions league, tris del Napoli allo Shakhtar e qualificazione ancora aperta
Succede tutto nella ripresa. Insigne sblocca il risultato all'11' con un eurogol, Zielinski raddoppia al 36' e Mertens

Insigne, Zielinski e Mertens per sperare ancora nel sogno Champions: è un Napoli due facce quello che batte lo Shaktar 3-0 allo stadio San Paolo, nella quinta giornata dei gironi di Champions. La squadra di Sarri raddrizza una prima frazione decisamente sottotono e cala il tris tutto nel secondo tempo, tre reti fondamentali per tenere ancora aperta la qualificazione agli ottavi, che a questo punto sarà decisa solo nell'ultimo turno contro il Feyenoord.

PORTIERI DECISIVI - Partenza sprint del Napoli che sfiora il vantaggio sull'asse Insigne-Callejon, con lo spagnolo che a tu per tu con Pyatov non trova di poco la via della rete; lo Shakhtar però non sta a guardare, e pochi minuti dopo va due volte vicina al gol con Taison, prima con un gran tiro dalla distanza e poi con una conclusione da pochi passi, di poco a lato alla destra di Reina. Col passare dei minuti gli ucraini si impossessano del pallino del gioco, gestendo la sfera con grande tranquillità sin dalla difesa, complice un pressing poco cattivo dei giocatori del Napoli. Al 28' è Insigne a provare a dare la scossa ai suoi con un bel tiro a giro in area, ma è ancora Pyatov a negargli la via della rete deviando il pallone in angolo. Al 32' altra occasionissima Shakhtar: Ismaily lavora un bel pallone sulla sinistra, supera Maggio e crossa al centro per Marlos, che supera Hysaj e fa partire un gran tiro su cui è bravissimo Reina ad intervenire, deviando in angolo. Gli ucraini sono decisamente più in palla e infatti sfiorano ancora il gol con un bel destro dalla distanza di Fred parato ancora da Reina, prima del fischio di Skomina che sancisce la fine del primo tempo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata