Champions League, Roma sprecona: Real vola ai quarti
I giallorossi escono sconfitti dal Santiago Bernanbeu dopo una partita che lascia tanto amaro in bocca.

La Roma saluta la Champions League. I giallorossi escono sconfitti 2-0 dal Santiago Bernanbeu contro il Real Madrid dopo una partita che lascia tanto amaro in bocca. La squadra di Spalletti spreca infatti almeno cinque clamorose occasioni da rete sullo 0-0 che avrebbero riaperto davvero il discorso qualificazione dopo lo 0-2 dell'Olimpico. 

Dzeko e Salah però hanno ancora una volta dimostrato tutti i loro limiti, soprattutto l'egiziano, quando c'è da mantenere calma e freddezza sotto porta. Caratteristiche che non mancano invece a Cristiano Ronaldo, che con il suo 12° centro in questa edizione della Champions di fatto spalanca le porte dei quarti al Real. Di James Rodriguez il raddoppio dopo due minuti che di fatto piega la resistenza dei giallorossi. Un Real apparso comunque vulnerabile e che la Roma è riuscita a mettere in difficoltà sul piano del gioco: nel calcio però vince chi fa gol e alla fine il passaggio del turno degli spagnoli è meritato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata