Champions, Napoli sbatte sul muro serbo: solo 0-0 contro Stella Rossa

Un pareggio che complica non poco il cammino degli azzurri in Champions League

Nella bolgia biancorossa del Marakana di Belgrado il Napoli non va oltre lo 0-0 contro i serbi della Stella Rossa, , complice anche la vittoria casalinga del Liverpool per 3-2 contro il Psg nell'altro match del girone C, con i reds che saranno proprio gli avversari degli azzurri il prossimo 3 ottobre al San Paolo.

IL FILM DELLA PARTITA

DOMINIO AZZURRO - Buona la partenza della squadra di Ancelotti, che sin dai primi minuti gestisce con autorità il possesso palla e va due volte vicina al vantaggio con Lorenzo Insigne, che prima all'11 scalda i guantoni di Borjan con un destro debole e poi al 17' colpisce una clamorosa traversa con un gran tiro dalla distanza, conclusione su cui l'estremo difensore serbo non sarebbe mai potuto arrivare. Gli azzurri spingono forte e al 29' sfiorano nuovamente il gol con Milik, che sfrutta l'assist illuminante di Zielinski e calcia col destro da posizione decentrata, trovando ancora l'attenta risposta di Borjan a negargli la gioia del gol. Col passare dei minuti la Stella Rossa prova lentamente a uscire dalla propria metà campo, ma è sempre il Napoli la squadra più pericolosa grazie alle giocate di Zielinski e Insigne, bravi a creare tanto sulla trequarti ma non a trovare l'affondo decisivo, col primo tempo che va dunque in cantiere sul risultato di 0-0.

IL MURO REGGE - Anche nella seconda frazione il copione è lo stesso, con i partenopei sempre all'attacco alla ricerca di quel gol che cambierebbe l'inerzia della gara. La grande occasione arriva al 56' con un calcio di punizione di Mario Rui, conclusione che supera la barriera ma esce di poco sopra la traversa, con il pubblico del Marakana che può ancora tirare un sospiro di sollievo; successivamente ci provano nell'ordine Allan, Zielinski e soprattutto il subentrato Mertens al 61' a far breccia nel muro biancorosso, ma la sua deviazione dall'interno dell'area avversaria non trova di poco lo specchio della porta. Ormai è assedio del Napoli, che al 66' sfiora nuovamente il gol con un sinistro di Callejon indirizzato in porta, ma salvato proprio sulla linea da un intervento provvidenziale di Rodic. A questo punto Ancelotti tenta la carta Ounas al posto proprio dello spagnolo, ma la Stella Rossa è tutta rintanata nella propria metà campo e riesce a chiudere benissimo gli spazi agli azzurri, riuscendo così a portare a casa il prezioso 0-0 che dura fino al fischio dell'arbitro Marciniak che sancisce la fine del match di Belgrado.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata