Champions, Juve si presenta tra le favorite. Non solo per Ronaldo

Martedì 19 settembre alle ore 21 al Mestalla il match contro il Valencia. Allegri valuta se schierare il brasiliano titolare o farlo partire dalla panchina

Il tempo degli sgabelli è passato. Per Douglas Costa non ci sarà alcun provvedimento ulteriore da parte di Massimiliano Allegri e della società bianconera: il brasiliano dovrà già pagare una multa piuttosto salata e scontare quattro giornate di squalifica in campionato, senza che la Juve presenterà ricorso. "Ha sbagliato, ha pagato, ha chiesto scusa": in estrema sintesi il pensiero di Allegri sulla vicenda, quindi si volta pagina. Con il tecnico bianconero che non ha ancora deciso se schierare il brasiliano titolare o se farlo partire dalla panchina, anche se a questo punto il suo apporto in Champions diventerà fondamentale anche per non fargli perdere eccessivamente il ritmo partita.

Douglas Costa si giocherà un posto con Federico Bernardeschi a completare il tridente che vede già un altro ballottaggio, quello tra Paulo Dybala e Mario Mandzukic: unica certezza, sua maestà Cristiano Ronaldo. Da cui si partirà e ripartirà anche in Champions, la sua competizione preferita da sempre: cinque le coppe dalle grandi orecchie già vinte, esattamente quanti i Palloni d'Oro nella sua personalissima bacheca.

Tutti i convocati per Valencia

Tanti dubbi in attacco e dubbi su tutta la formazione: oltre a CR7 sicuri di un posto solo Szczesny, Bonucci e Chiellini. Poi si giocano due maglie Cuadrando, Cancelo e Alex Sandro, mentre in mediana è Emre Can il principale indiziato a restare fuori in luogo del rientrante Pjanic tra i colossi Matuidi e Khedira.

Ma la Juve è pronta ed è forte, orgogliosamente tra le favorite di questa Champions non solo per l'effetto Ronaldo: "Ha aumentato la nostra autostima, è arrivato il miglior giocatore al mondo. Ma la Juventus negli ultimi quattro anni ha giocato due finali ed è stata eliminata due volte, una ai supplementari e una a Madrid su rigore al 93'. Quindi non è che la Juve di punto in bianco si ritrova a giocare per vincere la Champions: quest'anno abbiamo più possibilità, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare", ha dichiarato Allegri in conferenza stampa.

Rimandando a più riprese il verdetto al campo: martedì si gioca, ore 21 al Mestalla è tempo di Valencia-Juve. È tempo di Champions.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata