Champions League, Guardiola: Serve un City perfetto per battere il Barça
"Sappiamo che sarà dura e che dovremo giocare quasi alla perfezione" ha detto il tecnico spagnolo

 "Non ho mai pensato che sia impossibile vincere una partita, e di certo non inizierò a farlo ora, anche se all'andata abbiamo perso 4-0". Così Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro il Barcellona. "Sappiamo che sarà dura e che dovremo giocare quasi alla perfezione per battere il Barcellona, se non dovessimo riuscirci faremmo loro i complimenti e inizieremmo a pensare alla partita sfida contro il Borussia Monchengladbach", ha aggiunto come riporta il sito dell'Uefa.

Tornando sulla gara di andata e in vista del ritorno in programma domani. "Dobbiamo ancora imparare molto. Sulle palle lunghe siamo andati bene, ma loro sono pericolosi in fase di possesso palla e ancora di più in quella di non possesso... Il Barcellona difende molto alto e compatto", ha spiegato. Un City in formazione rimaneggiata a causa di numerose assenze, come quella del portiere Bravo squalificato: "Quando Caballero è sceso in campo ha sempre giocato bene. Gode della mia fiducia e su di lui non ho dubbi. Mi ha aiutato molto nelle ultime partite, mi piace come persona e come portiere. Se giocherà bene saremo tutti contenti per lui, se non lo farà lo aiuteremo". "Purtroppo non abbiamo terzini destri di ruolo, ultimamente vi ha giocato un ragazzo di 19 anni. Anche loro hanno assenze importanti, ma un 4-0 è un 4-0. Dobbiamo imparare la lezione, tutto qui", ha concluso Guardiola.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata