Champions: Dortmund beffa Real, manita del Porto al Leicester
La Juve prima del girone H dopo la vittoria con la Dinamo Zagabria

Il Borussia Dortmund beffa il Real Madrid e vola agli ottavi di Champions League da prima del girone F. I tedeschi escono dal Bernabeu con un pareggio (2-2) dopo una gran rimonta: la squadra di Zidane si porta avanti con la doppietta di Benzema (28' e 53') ma viene raggiunta dalle reti di Aubameyang (60') e di Reus a due minuti dal termine. Nell'altro incontro del gruppo il Legia supera di misura lo Sporting (1-0) grazie alle rete di Guilherme, ottiene il primo successo e accede all'Europa League, eliminando i portoghesi, in dieci nel finale per l'espulsione di Carvalho.

Il Bayer Leverkusen batte nettamente il Monaco già certo del primo posto (3-0) e chiude il girone E con un successo. A lanciare le 'aspirine', già sicure del passaggio del turno, e decidere il primo ko della squadra del Principato i gol di Yurchenko (30'), Brandt (48') e l'autorete dell'ex romanista De Sanctis sul rigore calciato da Wendell. Il Tottenham saluta la Champions battendo il Cska Mosca (3-1): gli Spurs rimontano l'iniziale vantaggio dei russi firmato Dzagoev (33') con i gol di Alli (38'), Kane (46') e l'autorete di Akinfeev (77') e si consolano con l'approdo in Europa League.

Agli ottavi anche il Porto, che cala la 'manita' contro il Leicester di Claudio Ranieri, già matematicamente primo nel Gruppo F. Lusitani a segno con André Silva (6' e rigore al 64'), Corona (26'), Brahimi (44') e Jota (77'). Chiude al terzo posto il Copenaghen, vittorioso 2-0 in casa del fanalino di coda Bruges: risultato deciso in 15 minuti con l'autogol di Mechele e la rete di Jorgensen. Nel girone H vinto dalla Juventus dopo il 2-0 rifilato alla Dinamo Zagabria, reti inviolate tra il Lione e il Siviglia. Gli spagnoli accedono agli ottavi da seconda, ai francesi serviva un successo per 2-0.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata