Champions: corazzata Liverpool contro Simeone, Psg a Dortmund
Champions: corazzata Liverpool contro Simeone, Psg a Dortmund

Stasera al via gli ottavi di finale. Domani l'Atalanta affronta il Valencia a San Siro

Dopo tre mesi di pausa torna la Champions League nella versione più avvincente e stimolante, quella del 'dentro o fuori' dove non ci sono più margini di errore. Via da oggi agli ottavi di finale con il Liverpool dei record (ha di fatto già 'blindato' la Premier League con 25 punti di vantaggio sul Manchester City) che cercherà da campione in carica di confermare la sua supremazia europea sfidando l'Atletico Madrid. Il tecnico dei Reds, Jurgen Klopp, sa che non può fidarsi della formazione di Simeone che seppur rinnovata e spesso discontinua nasconde diverse insidie. Una sola vittoria nelle ultime cinque sfide però sono un campanello di allarme per i 'colchoneros' che continuano a segnare molto poco pur avendo una difesa affidabile. Per il Liverpool dalla macchina perfetta (difesa eccellente, mediana dinamica e Mane' e Salah a colpire sotto la regia di Firmino) un avversario dunque sulla carta facile ma al Wanda Metropolitano spesso le imprese non sono mancate.

Più equilibrata appare la sfida in terra tedesca tra il Borussia Dortmund e il Psg: di fronte il diciottenne astro nascente norvegese Erling Haaland che continua a fare gol a ripetizione e un campione del mondo come Kylian Mpabbè, già affermato e pronto a regalare ai parigini una coppa che sotto la Torre Eiffel inseguono da sempre (sono fermi alla Coppa Uefa del 2001). La formazione parigina dei superassi potrà contare anche su Neymar, inserito tra i 21 convocati. "Sicuramente giocherà", ha dichiarato il tecnico Tuchel. La stella brasiliana non scende in campo dal primo febbraio (match contro il Montpellier di Ligue 1) a causa di un infortunio intercostale, ultimo capitolo di una stagione di luci e ombre. Il sudamericano si era infatti infortunato la scorsa estate stando fermo due mesi per la rottura parziale del legamento della caviglia e tra ottobre e novembre aveva subito un nuovo stop per un infortunio muscolare alla coscia. Neymar ora c'è e con anche Icardi ormai entrato a pieno regime nella squadra (11 reti) che di fatto ha preso il posto di Cavani. Il tecnico svizzero del Dortmund, Lucien Favre, ammette le difficoltà: "Non dare palla al Psg, tutto dipende da noi". Sfida speciale per il grande ex Tuchel: "Dovremo essere preparati mentalmente".

Domani sarà il turno di Tottenham-Lipsia ma l'attesa in chiave italiana è tutta per Atalanta-Valencia che i nerazzurri di Gasperini giocheranno a San Siro. "Ho visto la gara con l'Atletico, sarà una bella gatta da pelare", ha dichiarato il tecnico nerazzurro che sogna l'impresa: ma questa Dea delle meraviglie ha ormai la maturità e il talento per poter reggere l'urto con le grandi anche in campo europeo. La prossima settimana sarà la volta di Napoli e Juventus. Partenopei contro il Barcellona il 25 febbraio mentre il giorno dopo bianconeri ospiti del Lione. Chiudono gli ottavi Chelsea-Bayern Monaco e Real Madrid-Manchester City.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata