Champions, Barcellona show. Manita Bayern, pari Psg-Arsenal
Blaugrana esagerati, sette reti al Celtic. Ancelotti travolge Rostov

Pronti, via ed è subito super Barcellona. Inizia in maniera travolgente il cammino in Champions League della squadra blaugrana, che passeggia (7-0) sul Celtic al Camp Nou. Grandi protagonisti, nemmeno a dirlo, i 'tre tenori': una doppietta a testa per Messi (3' e 27') e Suarez (75' e 88'), una rete per Neymar (50') e a completare il tabellino il gol di Iniesta al 59'. Gli scozzesi hanno sbagliato un rigore con Dembelé al 24'. Non si è giocata, causa maltempo, l'altro match del Gruppo C tra Manchester City e Borussia Moenchengladbach.

Parte bene anche Carlo Ancelotti, che con il suo Bayern Monaco cala la 'manita' al Rostov nel Gruppo D con le reti di Lewandowski (rigore al 28'), Muller (47'), Kimmich (53' e 60') e Bernat (90'). Nello stesso girone, l'Atletico finalista della passata edizione espugna non senza sofferenza Eindhoven 1-0 grazie a Saul Niguez (43'). Due minuti dopo lo svantaggio, gli olandesi hanno fallito un rigore con Guardado.

el girone A, finisce in pareggio (1-1) la sfida stellare tra Psg e Arsenal al Parco dei Principi. Partenza a razzo per i campioni di Francia, a segno dopo 40 secondi con Cavani. Replicano i londinesi nella ripresa con Sanchez (78'). Finale a nervi tesi con un'espulsione per parte: fuori Giroud e Verratti. Stesso risultato anche tra Basilea e Ludogorets al Saint Jakob-Park: vantaggio dei bulgari con Cafu (45'), pareggio svizzero di Steffen al 79'.

Nel girone B, lo stesso del Napoli, si dividono la posta Benfica e Besiktas (1-1): apre le marcature per i portoghesi Cervi al 12', l'ex Talisca salva i turchi con una punizione vincente al 93'.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata