Cavani: Potrei tornare a Napoli, sono dispiaciuto per Palermo
L'attaccante del Psg apre a un possibile ritorno all'ombra del Vesuvio

Edinson Cavani apre a un possibile ritorno al Napoli. "Vorrei lasciare quando decido io e non vorrei che fosse il calcio a lasciare me - ha raccontato l'attaccante uruguayano in un'intervista a Sky Sport - Quindi dopo il Psg non so cosa accadrà ma se deciderò di cambiare squadra potrei scegliere di ritornare a Napoli e poi di tornare a casa mia". L'ex Palermo ha ricordato che all'ombra del Vesuvio "ci sono stati momenti molto speciali, è stato il periodo dove tutte le cose sono cambiate veramente, il merito è stato non solo mio ma del mister che mi ha volto, dei compagni e della gente che mi ha fatto sentire un idolo - ha spiegato l'attaccante del Psg - E' normale che quando uno riceve tanto e passa un periodo così voglia sempre tornare. Se tornassi mi piacerebbe essere in forma, per quello dico vedremo".

Cavani si è anche soffermato sulla retrocessione della sua ex squadra, il Palermo. "Mi dispiace tanto perché è la squadra che mi preso, oggi vedere che quella società non funziona come piacerebbe a tutti è normale che colpisce - ha sottolineato il nazionale uruguayano - Nella vita ci sono dei momenti, delle tappe, dei cicli, bisogna trovare forza e cercare di rinnovare tante cose. Secondo me (il Palermo, ndr) a momenti ha funzionato bene, in altri si è pensato molto allo show, sembrava un film", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata