Carpi torna a sperare nella salvezza: Verona ko 2-1
Gli emiliani espugnano il terreno del Verona per 2-1 e tornano incredibilmente in corsa per la salvezza

Il Carpi espugna il terreno del Verona per 2-1 e torna incredibilmente in corsa per la salvezza. Parte fortissimo la squadra di Castori che colpisce al quarto minuto una traversa con Bianco, ben servito da Di Gaudio. La replica dei veneti arriva al decimo minuto con Belec che vola a deviare in corner un colpo di testa di Toni da distanza ravvicinata. Ancora il Carpi che fallisce un gol clamoroso con Mbakogu che in tuffo di testa schiaccia troppo e mette alto ma a tre dall'intervallo arriva il vantaggio: perde palla sulla fascia Siligardi, la ruba Di Gaudio che si invola con uno slalom e definisce stupendamente sul secondo palo. A metà gara dunque l'undici emiliano è meritatamente in vantaggio.


Nella ripresa il match vive varie emozioni, la prima è il pareggio del Verona: angolo sul quale la difesa del Carpi lascia incredibilmente solo Ionita che da due passi insacca di testa. Dura solo tre minuti però il pareggio perché Kevin Lasagna, appena entrato in campo, indovina una magistrale punizione dai venticinque metri mandando il pallone all'incrocio dei pali. Il Verona (che chiuderà in dieci uomini per il rosso a Rebic) prova a reagire ma nella confusione finale il risultato non cambia.
 

 

www.sportevai.it

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata