Caos calendari: il rinvio della Coppa Italia complica piani tra Juve e Inter
Caos calendari: il rinvio della Coppa Italia complica piani tra Juve e Inter

In programma questo weekend i recuperi a porte chiuse delle sei gare di Serie A saltate. Domenica sera il Derby d'Italia allo Stadium, semifinali di Tim Cup in stand-by

Archiviata la questione porte aperte porte chiuse, la palla passa di nuovo al campo. Corto circuiti tra società e istituzioni, slittamenti e rinvii forzati a causa dell'emergenza coronavirus, sono sfociati in un intasamento all'interno dei calendari difficile da gestire. Una situazione, già ingarbugliata di suo, resa ancor più complessa dalla mancata disputa delle due semifinali di ritorno di Coppa Italia Juventus-Milan e Napoli-Inter, quest'ultima imposta dal prefetto del capoluogo partenopeo Marco Valentini sulla scia di quanto deciso a Torino 24 ore prima.

Quel che è certo, stando alle indicazioni del Consiglio di Lega svoltosi a Roma, è la volontà di recuperare questo weekend le sei gare (Milan-Genoa, Udinese-Fiorentina, Juventus-Inter, Sassuolo-Brescia, Parma-Spal, Sampdoria-Verona) saltate nello scorso fine settimana per garantire la continuità e la regolarità del campionato. L'opzione lunedì 9, dal momento che le partite verranno disputate a porte chiuse, è destinata a saltare. Sarà il derby d'Italia domenica sera a chiudere una giornata 'anomala', spalmata su due settimane.

Proprio le squadre di Sarri e Conte sono quelle chiamate a un vero e proprio tour de force di primavera. Al punto che, qualora una delle due o entrambe dovessero andare avanti nelle coppe europee, diventerebbe difficile trovare una finestra in cui infilare le gare saltate. Partendo dal presupposto che il derby d'Italia, l'oggetto della discordia, verrà recuperato tra qualche giorno, la Vecchia Signora è attesa successivamente dalla partita con il Bologna, venerdì, che precede la sfida di ritorno di Champions League con l'Olympique Lione.

Infine, ultima gara a chiudere il ciclo prima della sosta della nazionale, la sfida casalinga di sabato 21 con il Lecce. Subito dopo tra doppi turni di Serie A ed eventuale cammino in coppa date a disposizione per giocare la sfida con il Milan non ci sarebbero. Per l'Inter la situazione è addirittura peggiore, considerando che i nerazzurri - in corsa in Europa League – dovranno recuperare oltre alla Tim Cup anche la gara di campionato contro la Sampdoria. Discorso che al momento non è stato toccato dai vertici della Lega Calcio, così come quello relativo alle possibili date per disputare le semifinali di Coppa Italia. Anche perché, in questa fase, opzioni non ce ne sono. E' il calcio con cui bisogna fare i conti ai tempi del coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata