Calcioscommesse, per Conte chiesti 6 mesi con pena sospesa
Coinvolti oltre 90 imputati nell'inchiesta di Cremona, sentenza attesa a metà maggio

Sei mesi di reclusione con pena sospesa e 8mila euro di multa per il ct della Nazionale Antonio Conte, accusato di frode sportiva per un unico episodio relativo ad una partita Albinoleffe-Siena del 2011.  E' la richiesta del procuratore di Cremona Roberto Di Martino nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse, che conta oltre 90 imputati. Tra coloro che hanno scelto il rito abbreviato anche Conte e il suo vice Angelo Alessio e il calciatore  dell'Atalanta Guido Marilungo. La condanna non dovrebbe comprometterebbe l'avventura londinese dell'ex tecnico della Juventus. Per Alessio il procuratore ha chiesto invece una condanna a 4 mesi. Nel corso della sua requisitoria, Di Martino ha anche chiesto una condanna a 4 mesi e 4mila euro per Giorgio Veltroni, ex presidente dell'Alessandria, e 1 anno di reclusione per Ermanno Pieroni, ex direttore sportivo dell'Ancona Calcio. Per l'ex giocatore dell'Atalanta Guido Marilungo e l'ex capitano dell'Albinoleffe Roberto Previtali, invece, il procuratore di Cremona ha chiesto una condanna a 2 mesi di reclusione e 2mila euro di multa. Assoluzione, invece, per Daniele Quadrini, ex centrocampista  del Sassuolo.  La sentenza è prevista per metà maggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata