Calcioscommesse, Conte: Felice per assoluzione ma non è lieto fine
"Non dimentico i quattro anni passati. Sono cose indelebili che lasciano un segno e rimarranno per sempre"

"Sono contento dell'assoluzione ma non è una vicenda a lieto fine". Il ct della nazionale Antonio Conte in conferenza stampa a Coverciano commenta così la sentenza di lunedì sul calcioscommesse in cui è stato assolto.

"Un'assoluzione non mi fa dimenticare i quattro anni passati, non fa dimenticare una perquisizione a casa alle 5 di mattina, la televisioni sotto casa di mattina, giù avvisate - ha proseguito l'ex allenatore della Juventus - Non fa dimenticare i tanti titoloni sui giornali, le tante trasmissioni e i tanti giustizialisti. Tante situazioni che hanno fatto male a  me e alla mia famiglia. Sono cose indelebili che hanno tracciato un segno e rimarranno per sempre".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata