Calciomercato, visite mediche per Pavoletti. Fatta Rincon-Juve
Sarri avrà così a disposizione l'attaccante richiesto per tamponare l'assenza di Milik

Ufficialmente il mercato si aprirà solo il 3 gennaio prossimo, ma le big del campionato si stanno già muovendo per rinforzarsi fin dalla ripresa della Serie A. Il primo colpo in ordine di tempo dovrebbe essere quello di Leonardo Pavoletti, promesso sposo del Napoli. Dopo il 'giallo' in mattinata dovuto allo slittamento delle visite mediche, in programma a Villa Stuart, l'attaccante è arrivato nel pomeriggio a Roma, preceduto dal dottor Alfonso De Nicola, responsabile sanitario del club azzurro. Attualmente infatti il giocatore del Genoa è fermo per un infortunio al ginocchio sinistro rimediato il 20 novembre scorso con la Lazio. Ecco perché la società azzurra vuole cautelarsi sottoponendo il calciatore a ulteriori esami approfonditi sul ginocchio. In ogni caso l'operazione è definita. Sarri avrà così a disposizione l'attaccante richiesto per tamponare l'assenza di Milik, che dovrebbe rientrare già a febbraio/marzo.


Genoa particolarmente attivo sul fronte uscite. Oltre a Pavoletti è destinato infatti a salutare la Liguria anche Tomas Rincon. La Juventus infatti ha sorpassato la Roma nella corsa per il centrocampista venezuelano. Al 'Grifone' andranno 2 milioni di euro per il prestito più 7-8 milioni a giugno con l'obbligo di riscatto. Il giocatore potrebbe sostenere già nei prossimi giorni le visite mediche di rito per poi trovarsi a Vinovo il 1 gennaio alla ripresa degli allenamenti. Allegri potrà contare così fin da subito su un calciatore di quantità in più in mezzo al campo. Il probabile arrivo di Rincon non è legato però alla trattativa Witsel. La Juventus infatti attende una risposta dallo Zenit. L'offerta bianconera non si schioda dai 6 milioni di euro: in caso di fumata nera il giocatore si libererà a parametro zero in estate.


In casa Inter non si registrano sostanziali novità sul fronte Lucas Leiva, che potrebbe arrivare in prestito dal Liverpool. Chi potrebbe invece 'pescare' in Italia è il Chelsea di Antonio Conte. Con l'addio di Oscar, andato in Cina per una cifra superiore a 60 milioni, e la probabile partenza di Obi, il tecnico leccese ha chiesto due rinforzi in mezzo al campo in vista del mercato di gennaio. Oltre al 'sempreverde' Nainggolan, pallino dell'ex allenatore della Juventus e inseguito dalla società londinese da un paio di sessioni di mercato, il nome nuovo è quello dell'atalantino Franck Kessiè, tra le rivelazioni di questa prima parte di stagione. L'Atalanta starebbe valutando un'offerta già pervenuta di circa 25 milioni di euro, forte anche dell'interessamento di altri importanti club europei come Manchester United, Liverpool e Tottenham.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata