Calciomercato, Juve-Ronaldo in stand-by: Mendes al lavoro. Intrigo Benzema
Il procuratore portoghese vuole abbattere il muro sollevato dal Real Madrid, i bianconeri sono ottimisti. Intanto Ancelotti sogna l'attaccante francese

Tutto ruota attorno a Cristiano Ronaldo. La trattativa che dovrebbe portare in Italia il fuoriclasse portoghese ha vissuto una giornata di stand-by, in attesa della giunta direttiva del Real Madrid durante la quale Florentino Perez potrebbe rompere il silenzio e prendere una posizione ufficiale. La strategia della Juventus è chiara: il club bianconero ha trovato l'accordo su tutta la linea con CR7, desideroso di cambiare aria e misurarsi in un altro campionato. Da Torino permangono i segnali positivi delle ultime 48 ore, nel frattempo Jorge Mendes è al lavoro per abbattere il muro sollevato dalla 'Casa Blanca', che gioca a tirar su il prezzo dei 100 milioni che la Juve è pronta a offrire e al tempo stesso si sta muovendo per non farsi trovare impreparata.

Dal sogno proibito Neymar fino all'obiettivo più concreto Hazard, che non scalda però la piazza. I 'blancos' in queste ore sono alle prese con un'altra questione spinosa da risolvere: quella relativa a Karim Benzema, che Carlo Ancelotti porterebbe volentieri con sé a Napoli. "Nove anni fa ho indossato per la prima volta la maglia del Real Madrid. Grazie al presidente, a tutto il club, ai calciatori e a tutti gli allenatori che sono stati con me - l'enigmatico messaggio pubblicato dall'attaccante francese sui social - Sono orgoglioso di difendere questo stemma ed eternamente grato. Sempre hala Madrid!". Il testo, accompagnato da una foto in cui Benzema saluta il pubblico, ha scatenato gli entusiasmi dei tifosi campani.


I nodi in uscita da sciogliere rallentano anche il mercato in entrata dei campioni d'Europa in carica. Ad esempio la pista che porta ad Alisson si è raffreddata negli ultimi tempi.  "Ha le stesse possibilità di rimanere che hanno di restare tutti quelli per cui non abbiamo ricevuto nessuna offerta. Se arriverà, la studieremo e decideremo - ha dichiarato il direttore sportivo Monchi in occasione della presentazione di Marcano - Oggi stiamo pensando quando tornerà dopo la pausa post mondiale, pronto per fare bene almeno quanto ha fatto nella scorsa stagione". La Roma, sempre più scatenata  - ultimo colpo in ordine di tempo l'annuncio dell'arrivo del portiere Fuzato dal Palmeiras - guarda anche a Ziyech e Berardi. "Mancano 40 giorni, stiamo seguendo tante situazioni. Oggi abbiamo iniziato a lavorare - ha detto a tal proposito il dirigente spagnolo - Quando si fanno le squadre si pensa sempre di fare bene, a questo è il momento di capire se si può migliorare".

Non sembra in discussione invece il futuro di Mauro Icardi, che nel primo giorno di raduno ad Appiano Gentile ha parlato da vero capitano.  "Abbiamo tutti voglia di iniziare la nuova stagione e la Champions League, che era il nostro obiettivo - ha raccontato l'argentino - Sarà un ritiro diverso dagli altri, prepareremo bene la Champions, il campionato, l'affiatamento con i nuovi compagni. Ho dato il benvenuto ai nuovi come avevo già fatto anche al telefono, devono capire la famiglia che è l'Inter". Parole di chi ha le idee chiare su cosa fare.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata