Calciomercato: Inter punta anche Malcolm. Pastore-Roma, Psg sogna Pogba
Ore caldissime in casa Napoli per il futuro di Maurizio Sarri, sempre più vicino a diventare il nuovo tecnico del Chelsea

Ufficializzato l'arrivo di Nainngolan dalla Roma e la cessione ai giallorossi di Santon e Zaniolo, l'Inter non si ferma e continua a lavorare per rinforzare la squadra in vista della prossima stagione. Prossimo obiettivo dei nerazzurri è l'esterno d'attacco Malcolm del Bordeaux. Una trattativa che si può sbloccare solo se l'Inter metterà sul piatto un'offerta precisa: un acquisto a titolo definitivo o un prestito con obbligo di riscatto. E' quanto ha spiegato l'agente del giocatore Fernando Garcia al sito Fcinternews.it: "Non c'è l'accordo con nessun club. L'Inter è un grande club. Ma non potrà arrivare in nerazzurro in prestito con diritto di riscatto. Senza l'obbligo, il Bordeaux non accetta".

In casa Roma è stato il giorno di Javier Pastore, il centrocampista argentino è stato prelevato per 24.7 milioni di euro dal Psg e ha firmato con la società capitolina un contratto quinquennale fino al 30 giugno 2023. "Sono molto felice di essere arrivato alla Roma, è bello tornare in Italia e farlo in una grande squadra", le prime parole dell'ex giocatore del Palermo. Il mercato della Roma però non è chiuso qui, il ds Monchi ha infatti annunciato che "siamo vicini a Bianda". Sul rinnovo di Florenzi, invece, il dirigente giallorosso ha ammesso: "Stiamo provando a fare un rinnovo ma non è facile perché è un giocatore fortissimo. Fino ad ora non abbiamo trovato l'accordo ma l'idea è che rimanga qui". Nessuna novità sul fronte Alisson. "Fino a oggi non abbiamo ricevuto nessuna offerta", ha tagliato corto Monchi che ha poi ribadito l'incedibilità di Manolas e Pellegrini.

Atteso in tarda serata a Torino, mercoledì Joao Cancelo svolgerà le visite mediche al J Medical e poi apporrà la firma sul contratto che lo legherà alla Juve per i prossimi cinque anni. Al Valencia 40 milioni complessivi, al giocatore 3 a stagione più bonus. Ma la Juve non si fermerà qui. Anche se d'ora in avanti per ogni acquisto ci sarà bisogno di una cessione, o per meglio dire: a fronte di ogni partenza arriverà un grande acquisto. Nel frattempo Claudio Marchisio a SportMediaset.it ha fatto il punto sul suo futuro: "Con la Juve non ci siamo ancora parlati, lo faremo a luglio dopo le vacanze - ha raccontato - Ma io sono ottimista. Spero di rimanere, poi vedremo. Voglio giocare qui e vorrei rimanere alla Juve. Con altre squadre nessun contatto, nulla di concreto".

Sono ore caldissime in casa azzurra per il futuro di Maurizio Sarri, sempre più vicino a diventare il nuovo tecnico del Chelsea. Dopo giorni di silenzi e notizie contrastanti, la società londinese ha contattato ufficialmente il presidente De Laurentiis proponendo un indennizzo di circa 5 milioni di euro che dovrebbe sbloccare l'impasse. Tutto già fatto, invece, sul fronte ingaggio: il tecnico toscano firmerà un triennale da 6 milioni a stagione, e nel suo staff dovrebbe rientrare anche Gianfranco Zola nel ruolo di vice allenatore, ex leggenda azzurra e dei blues.

Ma gli affari tra le due società potrebbero non finire qui. Sul tavolo, infatti, sono finiti diversi calciatori graditi ai rispettivi allenatori: da una parte Sarri vorrebbe alcuni suoi fedelissimi come Albiol (ritenuto però incedibile nonostante la clausola da 6 milioni che scadrà sabato prossimo), Jorginho (promesso sposo al Manchester City) e soprattutto Hysaj, la cui clausola da 50 milioni non spaventa il club di Abramovic. Sponda Napoli, Ancelotti avrebbe invece messo nel mirino il brasiliano David Luiz, difensore classe '87 che all'occorrenza può giocare anche da mediano, legato da un solo anno di contratto con il club londinese. Stando al quotidiano britannico The Sun gli azzurri sarebbero pronti a mettere sul piatto circa 30 milioni di euro, ma un'eventuale inserimento di Hysaj (con conguaglio a favore del Napoli) potrebbe favorire il buon esito della trattativa.

Per quanto riguarda le altre trattative, la Lazio ha messo le mani su Valon Berisha del Salisburgo. Il centrocampista albanese arriverà alla corte di Simone Inzaghi per circa sette milioni di euro più uno di bonus. Il giocatore firmerà un contratto da 1.5 milioni di euro più bonus per i prossimi cinque anni. Molto attiva anche la Fiorentina, che starebbe trattando il francese Alban Lafont del Tolosa, come confermato dal suo agente a ViolaNews.com. Il club francese chiede 15 milioni di euro. Sul fronte cessioni, Fiorentina sta per salutare Vincent Laurini ormai destinato al Leganes. E' sfida fra Atalanta e Sassuolo per il giovane Brignola, messosi in luce con il Benevento. I neroverdi starebbero anche lavorando ad uno scambio Falcinelli-Di Francesco con il Bologna.

Sul fronte estero,  scampato il pericolo di sanzioni da parte dell'UEFA per il fair play finanziario, il Paris Saint Germain è pronto a irrompere sul mercato con un obiettivo su tutti: portare  al Parco dei Principi Paul Pogba. Secondo il tabloid britannico 'The Sun', infatti, club parigino sarebbe pronto ad offrire al Manchester United centrocampista Marco Verratti e un ricco conguaglio in denaro. Red Devils che a loro volta avrebbero messo gli occhi su Diego Godin e Mateo Kovacic, due giocatori seguiti anche dalla Juventus. Restando in Spagna, il Barça avrebbe chiesto informazioni alla Lazio per Milinkovic-Savic, mentre per l'attacco sfumato Griezmann il sogno è Gabriel Jesus del Manchester City. In attesa di Sarri, invece, il il Chelsea rischia di perdere uno dei suoi pezzi pregiati: Eden Hazard. Secondo il Daily Mail, infatti, il talentuoso fantasista belga sarebbe pronto a rifiutare il rinnovo con i Blues allettato dall' interesse del Real Madrid nei suoi confronti. Da segnalare, infine, la fine dopo poco più di una settimana dell'avventura di Sinisa Mihajlovic alla guida dello Sporting Lisbona. Il nuovo comitato di gestione del club, infatti, non vorrebbe confermare il tecnico serbo ingaggiato dall'ormai ex presidente de Carvalho.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata