Calciomercato, Inter prenota Barella e 'sfida' Napoli per Lukaku
Calciomercato, Inter prenota Barella e 'sfida' Napoli per Lukaku

Per il centrocampista del Cagliari l'incontro decisivo tra i club è previsto nei prossimi giorni: l'operazione dovrebbe chiudersi sui 30 milioni, più una contropartita tecnica

È sempre l'Inter la big più attiva in questa prima fase di calciomercato. Il club nerazzurro lavora per portare al nuovo tecnico Antonio Conte i rinforzi necessari il prima possibile. Uno dei nomi in cima alla lista resta quello di Nicolò Barella: l'accordo con il 22enne centrocampista c'è, manca l'ok del Cagliari. L'incontro decisivo tra i club è previsto nei prossimi giorni: l'operazione dovrebbe chiudersi sui 30 milioni, più una contropartita tecnica.

Tra gli obiettivi più concreti, il giovane Lucien Agoumé del Sochaux, capitano della nazionale Under17 transalpina, che qualcuno già paragona a Paul Pogba. Trattativa già avviata: il mediano, che piace anche al Manchester City, potrebbe trasferirsi a Milano per 5 milioni di euro. E i nerazzurri, oltre a pensare a riportare in Italia Bruno Fernandes dello Sporting Lisbona, seguito anche dal Manchester City, hanno messo gli occhi anche su quello che al momento è il grande obiettivo del Napoli: Romelu Lukaku. L'attaccante belga è il profilo giusto per sostituire Mauro Icardi, che quasi certamente lascerà Milano. Il club partenopeo ha iniziato a sondare il terreno con il Manchester United, che valuta il giocatore non meno di 70 milioni. Soldi che il Napoli potrebbe recuperare dal possibile 'sacrificio' di Milik. Lukaku tuttavia sembra prediligere la destinazione nerazzurra. E sempre in tema Napoli, mentre Lorenzo Insigne dal ritiro della Nazionale rassicura i tifosi ("Sono una bandiera e qui sto bene, voglio vincere dei trofei con questa maglia"), i partenopei non perdono di vista James Rodriguez. Il colombiano oggi è ufficialmente rientrato al Real Madrid dopo due anni in prestito al Bayern Monaco, che non ha esercitato l'opzione di acquisto. Su Rodriguez c'è anche l'interesse della Juventus e, in Francia, del Psg.

E proprio i bianconeri, ormai ad un passo dal turco Merih Demiral del Sassuolo, continuano a lavorare al colpo Federico Chiesa, con il quale ci sarebbe già un'intesa di massima. Anche se il nuovo proprietario della Fiorentina non intende privarsi del gioiello: "Sono qui per vincere, non per svendere. Federico Chiesa fa parte degli asset societari". La stampa spagnola indica invece come possibile rinforzo della difesa il 23enne colombiano Davinson Sanchez del Tottenham. Altro nome accostato ai bianconeri è quello di Sergej Milinkovic-Savic: Lotito per la cessione chiede almeno 100 milioni, la Juve al momento ne offre 60. Si cerca un punto d'incontro. Intanto a Torino resta sempre aperta la pista che porta al ritorno di Paul Pogba, che però è accostato anche al Real Madrid. Per la stampa spagnola Zinedine Zidane spinge per portare al Santiago Bernabeu il connazionale, mentre il club preferirebbe puntare su Christian Eriksen. I dirigenti Blancos si sentono riconoscenti nei confronti di Zidane per aver accettato la panchina quando la squadra era già fuori da tutti gli obiettivi, ma ritengono il giocatore danese l'uomo giusto per il prezzo accessibile, vista la situazione contrattuale (è in scadenza nel 2020). L'allenatore francese però considera l'acquisto di Pogba come una questione personale. La certezza è che il Manchester United difficilmente lascerà partire il proprio gioiello per meno di 150 milioni di euro, il doppio rispetto all'attuale valutazione di Eriksen (70 milioni). Ferland Mendy invece non è ancora da considerarsi un giocatore del Real: il Lione ha smentito l'accordo.

Sempre restando in Spagna, Ernesto Valverde vuole Griezmann. Nonostante lo spogliatoio del Barcellona si sia messo di traverso in merito all'eventuale arrivo del fuoriclasse in uscita dall'Atletico Madrid, il tecnico dei catalani approva l'operazione su cui sta lavorando il presidente blaugrana Bartomeu. In Portogallo invece assicurano che il Manchester City è disposto a fare follie pur di prendere Joao Felix, astro nascente del calcio portoghese in forza al Benfica. Come riporta 'Desporto' i Citizens verseranno nelle casse del club di Lisbona 120 milioni di euro, ovvero la clausola rescissoria del giocatore che piace anche a Juventus, Manchester United, Barcellona e Real Madrid.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata