Calciomercato, Di Francesco rinnova. Alisson sempre più verso Real
Guarda con interesse a un possibile approdo al Santiago Bernabeu anche Eden Hazard

Per un allenatore che rinnova, dando continuità al progetto tecnico, c'è un pilastro con le valigie in mano. E non perché si trova in Brasile per il Mondiale. Eusebio Di Francesco - come era nell'aria da fine stagione in virtù dei risultati ottenuti - prolunga di un anno il contratto con la Roma legandosi fino al 2020. "Sono estremamente felice di poter continuare a vivere questa avventura con la Roma e i nostri tifosi - ha dichiarato l'ex tecnico del Sassuolo - La fiducia che ho avvertito da parte del presidente e dei dirigenti mi ha reso orgoglioso, spero di ripagarla con una stagione ancor più entusiasmante di quella precedente".

Compito non semplice per un allenatore capace di raggiungere al suo primo anno nella capitale un terzo posto in campionato e una storica semifinale di Champions League. Soprattutto perché uno dei perni della squadra capitanata da De Rossi è sempre più lontano dal Colosseo. Alisson Becker è più che tentato dalle sirene del Real Madrid, che ha già messo sul piatto 50 milioni di euro per il portiere del Brasile. Cifra rispedita al mittente da Monchi, consapevole del valore del 'guardiano' della Seleçao su cui è pronta a scatenarsi un'asta anche tra i club inglesi, Chelsea e Liverpool in primis. La Roma per far partire il proprio estremo difensore chiede non meno di 70 milioni: dalla Spagna comunque trapela ottimismo sulla buon esito della trattativa, che potrebbe chiudersi a metà strada, sulla base di 60 milioni di euro. In caso di addio il successore di Alisson non sarà Rui Patricio, seguito a lungo anche dal Napoli come erede di Reina: il portiere dello Sporting Lisbona ha firmato infatti un quadriennale con il Wolverhampton.

Guarda con interesse a un possibile approdo al Santiago Bernabeu anche Eden Hazard, che in un'intervista a 'L'Equipe' strizza l'occhio ai 'blancos'. "E' una squadra che potrebbe interessarmi, lo sanno tutti - ha ammesso l'esterno offensivo belga dal ritiro della nazionale - Se mi vogliono sanno cosa devono fare". In ogni caso la stella dei Red Devils resta alla finestra. "Dire 'me ne vado' sarebbe troppo facile, prima voglio vedere cosa succederà la prossima stagione, se l'allenatore resta o meno", ha sottolineato Hazard, precisando tuttavia che "se rimango è per una squadra migliore rispetto alla passata stagione". L'incertezza attorno ai 'blues', che devono ancora definire il nome del nuovo allenatore al posto del separato in casa Conte, rischia di far allontanare anche Willian, su cui il Manchester United si prepara ad affondare il colpo dopo l'assalto di gennaio andato a vuoto. Josè Mourinho infatti vorrebbe tornare a lavorare con il brasiliano che ha lanciato cinque anni fa in Premier League ed è disposto a mettere sul piatto 70 milioni di euro.

Tornando in Italia giornata di grandi manovre a Genova. La Sampdoria ha ufficializzato l'arrivo di Walter Sabatini, reduce dall'esperienza con il gruppo Suning, che andrà a occupare il ruolo di responsabile dell'area tecnica a partire dal 1 luglio. Si muove anche il Genoa, che per puntellare la rosa sogna Mandragora e punta Sandro. "Si è formato da noi, non ci dispiacerebbe riaverlo. Ma sono situazioni da valutare - ha evidenziato il dg Giorgio Perinetti a proposito del giovane centrocampista di proprietà della Juventus, sondato anche dal Monaco, ai microfoni di Radio Sportiva - Sandro? è un giocatore dalle caratteristiche che cerchiamo, ma ce ne possono anche essere altri". Di questi tempi infine c'è chi preferisce ancora il fascino della Serie A alla pioggia di milioni della Cina. Si tratta di Simone Zaza, che ha respinto le lusinghe del Guanzghou Evergrande, allenato da Fabio Cannavaro. L'attaccante non pare intenzionato a muoversi da Valencia e in caso di addio ha indicato un'unica destinazione possibile: l'Italia. Milan, Torino, Sampdoria e Sassuolo sono pronte a scatenare un'asta. Con 20 milioni come prezzo di partenza. Doppio colpo della Spal, infine, il club estense ha preso il laterale macino Mohamed Fares e ha riscattato il centrocampista Federico Viviani dall'Hellas Verona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata