Calcio, Ronaldo non convocato. Sarri: "A Lecce non sarà semplice"
Calcio, Ronaldo non convocato. Sarri: "A Lecce non sarà semplice"

La conferenza stampa del tecnico bianconero prima del match con il Lecce. "Se cali, possono prendere metterti in difficoltà".

(LaPresse) - Alla vigilia del match di campionato contro il Lecce, Maurizio Sarri medita qualche cambiamento tra i titolari. "Turnover? In questo momento non è che siamo tantissimi, nell'ultima convocazione eravamo 19 e tre portieri. Qualcosa cambieremo in base alle condizioni dei giocatori usciti dall'ultima partita" - ha dichiarato il tecnico della Juventus che non convoca Cristiano Ronaldo per il match al 'Via del Mare' di domani alle 15.00. Il portoghese tira il fiato prima del turno infrasettimanale, come annunciato dal mister in conferenza stampa.

Il Lecce "è una squadra propositiva, che anche nei momenti di difficoltà non smette di giocare il suo calcio, lo si è visto a San Siro - continua Sarri -. Riesce a mettere in difficoltà gli avversari, non è una partita semplice, ci sono molte componenti pericolose cui dobbiamo andare oltre dal punto di vista mentale. Se cali, possono prendere in mano la partita e metterti in difficoltà".

Preoccupano le temperature previste durante la partita di domani tra Juventus e Lecce. "Chiaro che la temperatura incide sul ritmo, è innegabile", ha sottolineato l'allenatore bianconero. "A Firenze abbiamo sofferto parecchio questo tipo di situazione, ma il calendario è questo, quindi dobbiamo adeguarci ed essere bravi a sopperire a questa difficoltà. Da qualche settimana ci alleniamo con temperature molto diverse. Bisogna andare oltre, a Firenze non ci eravamo riusciti", ha aggiunto.

In conferenza stampa il tecnico ha poi chiarito sul recupero di De Sciglio: "Da due o tre giorni si allena con il gruppo. E' un giocatore che è inattivo dal 31 agosto, ha bisogno di tempo per tornare efficiente a livello competitivo. La notizia buona è che efficiente dal punto di vista clinico". Sarri ha quindi dato un aggiornamento anche sulle condizioni di Douglas Costa: "La decisione spetta allo staff medico, mi hanno detto che l'ultimo controllo ecografico era negativo, se non ce lo mettono a disposizione - ha aggiunto - è perché non ci sono ancora le condizioni ideali dal punto di vista agonistico per farlo allenare con il gruppo. E' ancora in fase di riatletizzazione, so che l'evoluzione è positiva, ma non so dire quando potrà rientrare".

Elogio in conferenza stampa di Sarri nei confronti di Pjanic "Mi è sempre piaciuto, è un giocatore di grande qualità. Io gli ho chiesto qualcosa di leggermente diverso, ma non stravolgendo la sua vita in campo. Lui è stato bravo a fare bene quelle cose che gli ho chiesto, unendo una buona condizione fisica e mentale e si sta esprimendo su grandi livelli. Ma due anni fa avrei detto la stessa cosa". Non sorprende il tecnico bianconero, l'esplosione in Champions con la Lokomotiv Mosca di Paulo Dybala. "In questa stagione ha sempre fatto bene. Mi aspettavo una prestazione di alto livello da parte sua perché secondo me in questo momento è in grado di darcela. Poi si può segnare o non segnare, ma sul suo contributo alla squadra non avevo dubbi".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata