Calcio, Chelsea si scusa: Inaccettabili abusi sui minori
L'attaccante Gary Johnson ha ammesso di aver subito abusi sessuali dall'ex capo degli osservatori del club Eddie Heath

La squadra del Chelsea ha rilasciato pubbliche scuse in relazione alla confessione dell'ex attaccante Gary Johnson, 57 anni, che ha ammesso di aver subito abusi sessuali dall'ex capo degli osservatori del club, Eddie Heath (morto prima che le accuse diventassero pubbliche), nel 1970. In una nota ufficiale, il Chelsea ha affermato che Johnson "ha subito una inaccettabile sofferenza" e ha ribadito di non avere alcuna intenzione di "nascondere alcun abuso venuto allo scoperto". "Siamo impegnati - prosegue il club nella nota - a garantire la sicurezza e il benessere di tutti i bambini e i giovani di cui ci prendiamo cura". Johnson, che ha giocato in prima squadra tra il 1978 e il 1981, si è unito al Chelsea nel 1970, quando aveva appena 11 anni. Nel 2015 ha ricevuto dal club 50mila sterline, a suo dire per evitare di rendere nota la sua storia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata