Calcio, annuncio choc di Ebouè: Ho pensato al suicidio
"Ci sono un sacco di giorni in cui non ho voglia di alzarmi dal letto. La mia famiglia mi aiuta a essere forte"

"Un giorno ho pensato di suicidarmi". L'annuncio choc arriva dall'ex giocatore di Arsenal e Galatasaray Emmanuel Ebouè, che attualmente sta scontando una squalifica di un anno per non aver pagato il suo ex agente Sebastien Boisseau al momento del trasferimento in Turchia. "Ci sono un sacco di giorni in cui non ho voglia di alzarmi dal letto - ha rivelato in un'intervista al 'The Telegraph - La mia famiglia mi aiuta a essere forte".

Il terzino ha poi raccontato che "mio figlio Mathis ha sette anni e gioca delle giovanili dell'Arsenal. Ogni volta che vado lì la gente mi chiede cosa mi stia succedendo e la situazione peggiora - ha ammesso Ebouè -  Le persone che mi conoscono quando mi vedono si accorgono che non sono felice. E' un brutto periodo, è il momento più basso della mia carriera".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata