Calcio a 5, Serie A: Pesaro vince lo scontro al vertice con l'Acqua&Sapone

I biancorossi si impongono per 4-3 e vanno a -3 dagli abruzzesi, primi in classifica e favoriti per lo Scudetto. Grande prestazione di Marcelinho che segna tre gol e serve un assist. Nell'Unigross espulso Coco Wellington per doppia ammonizione

L'Italservice ritrova i gol di Marcelinho e conquista il big match della 16a giornata di Serie A contro l'Acqua&Sapone Unigross. La vittoria per 4-3 dei pesaresi è il frutto di un'ottima prestazione, soprattutto in fase difensiva, nonostante l'assenza per squalifica di capitan Tonidandel. I biancorossi sono stati bravi a chiudere gli spazi agli abruzzesi, che hanno il miglior attacco del campionato, ripartendo spesso in contropiede e creando molte azioni pericolose. Con Giuliano Fortini che ha sprecato almeno tre grandi occasioni e Cristian Borruto a secco, ci ha pensato proprio Marcelinho, miglior marcatore dell'Italservice nella scorsa stagione, a realizzare la tripletta che ha steso l'Acqua&Sapone. Gli abruzzesi sono apparsi sotto tono per diversi tratti della partita e hanno lasciato a lungo il controllo del gioco agli avversari, non riuscendo ad affondare con continuità nella difesa pesarese.

Ottimo avvio dell'Italservice che prima va vicina al gol con due conclusioni di Fortini in contropiede, entrambe fuori di poco, poi trova il vantaggio con Marcelinho, al 3'. Dopo una chiusura difensiva, Humberto Honorio riparte velocemente e la palla arriva sul secondo palo al brasiliano che buca Stefano Mammarella in uscita bassa. Poi si sveglia l'Acqua&Sapone che pareggia al 7': Mammarella lancia Leandro Cuzzolino, l'argentino scende sulla fascia destra, serve al centro Gabriel Lima che arriva a rimorchio e calcia dal limite sotto all'incrocio. Al 9' l'Italservice torna in vantaggio, sempre con Marcelinho, ma al termine di un'azione manovrata. Pablo Taborda riceve sulla destra, salta un avversario e, dalla linea di fondo, mette in mezzo dove il brasiliano anticipa tutti e segna. L'Acqua&Sapone non molla e, anche con un po' di fortuna, pareggia ancora. Luciano Avellino viene servito sulla fascia, prende la mira e calcia di potenza, Michele Miarelli respinge ma la palla sbatte su Honorio e finisce in rete per il 2-2.

Nel secondo tempo succede poco o nulla per i primi tre minuti. Poi Pesaro reclama un rigore per fallo di mano, si accende una mischia nell'area abruzzese, Coco Wellington riceve la seconda ammonizione e viene espulso. L'Italservice alza il ritmo per sfruttare la superiorità numerica, ma Mammarella compie tre strepitosi interventi e chiude la porta. Il portiere degli abruzzesi, però, non può nulla al 5', quando Honorio smarca sulla destra Marcelinho che calcia sotto la traversa e riporta i pesaresi in vantaggio. Il distacco aumenta due minuti dopo, quando lo stesso brasiliano scappa sulla fascia e mette al centro, Fabricio Calderolli spazza in scivolata, ma la palla sbatte su Fortin e finisce in rete. Gli abruzzesi rispondono schierando Cuzzolino come portiere di movimento e, al 13', Miarelli si supera su una conclusione ravvicinata di Marco Ercolessi. Il giro palla insistito dell'Acqua&Sapone non produce nulla per diversi minuti, fino al 4-3 segnato a 41 secondi dalla fine: Jonas riceve sulla sinistra e dalla linea di fondo calcia sotto la traversa, realizzando una rete molto bella ma che non influisce sul risultato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata