Calcio a 5, Serie A: l'Arzignano crolla in casa contro il Maritime

I siciliani segnano tre gol nel secondo tempo e rispondono alle vittorie di Pesaro e Acqua&Sapone. I veneti, ancora penultimi, mostrano i soliti limiti nella ripresa e vanificano un'ottima prima parte di gara

Il Maritime Augusta dà continuità alla vittoria sulla Feldi Eboli e batte 4-1 in trasferta il Real Arzignano, penultimo in classifica, nella 13a giornata del campionato italiano di calcio a 5. I siciliani segnano ai veneti gli stessi gol realizzati contro i campani nello scorso turno dimostrando che, anche in assenza dei bomber Manoel Crema e Marcio Zanchetta, la squadra è ugualmente competitiva. Si è sentita molto, nel Real, la mancanza del miglior marcatore Fabrizio Amoroso, unico a segno con regolarità tra i biancorossi che rimangono a cinque punti, con il quarto peggior attacco del torneo. Ottima, nel Maritime, la prestazione di Carlos Dal Cin, autore di una grande parata nel secondo tempo e, in generale, sempre attento e presente quando chiamato in causa. I siciliani salgono a 26 punti e si portano al terzo posto, in attesa del posticipo, Real Rieti - Civitella Colormax Sikkens, e del recupero di Meta Bricocity Catania - Lollo Caffè Napoli, sospesa a metà del secondo tempo sul 2-1 per i campani.

Al Real Arzignano basta la prima azione pericolosa della partita per passare in vantaggio. Al 3' Mario Salamone scatta sulla banda destra, attirando su di sé tutta la difesa avversaria, poi scarica sulla sinistra dove Jhonatan Linhares, libero, calcia basso di punta e batte Dal Cin in uscita. I veneti conducono il gioco per alcuni minuti, ma producono solo un'altra conclusione insidiosa. A metà tempo il Maritime cresce e migliora in fase di possesso palla, ma non riesce a sfondare fino al 13' quando Caio Japa, da un calcio d'angolo che aveva appena conquistato, serve Thiago Bissoni al limite dell'area e l'italobrasiliano batte di piatto Matheus Pozzi. Poco altro nel primo tempo, con l'ultima occasione costruita dall'Arzignano, al 18', quando Dal Cin para un tiro di Carlo Houenou e Gabriel Motta, sulla ribattuta, calcia fuori di un soffio.

A inizio secondo tempo l'Arzignano prova a riportarsi in vantaggio, ma Dal Cin sfodera una parata da urlo pizzicando con le dita un bolide dal limite dell'area di Salamone. All'8' passa ancora il Maritime: Patrick Nora recupera palla in banda, apre sulla sinistra per Leandro Simi che ha tutto il tempo di alzare la testa e servire Pedrinho, smarcato sul secondo palo, che deve solo appoggiare in rete. Il Real prova a reagire, ma l'unica occasione prodotta è un tiro scagliato da Houneou, dopo essersi liberato di fisico da una doppia marcatura, e parato da Dal Cin. Al 15' il Maritime si porta sul 3-1: Caio Japa si accentra da sinistra e serve Bissoni che, dalla stessa posizione del primo tempo, calcia di piatto e batte di nuovo Pozzi. L'Arzignano alza il pressing e inserisce anche il portiere di movimento, mossa che non ha come unico risultato quello di propiziare il 4-1 del Maritime, segnato da Simi che aggancia un lancio dalla difesa, si gira, calcia e chiude l'incontro a 40 secondi dalla fine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata