Calcio a 5, Serie A: Came a un passo dai playoff

A Dosson, i veneti dominano la Colormax Civitella e si portano a +3 dagli abruzzesi, ora noni, con due turni da giocare e il vantaggio negli scontri diretti. Cinici, i padroni di casa, che sfruttano ogni occasione. Rinunciatari e confusionari, gli ospiti, che gettano via un girone di ritorno incredibile con una prestazione inspiegabile

Traguardo in vista. La Came Dosson cancella la Colormax Civitella, nel 20° turno di Serie A, e si avvicina sempre di più ai playoff. La vittoria per 9-4 dei veneti, contro la squadra che aveva conquistato più punti di tutti nel secondo girone, è un'incredibile spinta sia a livello di morale, sia di classifica. La Came è ora da sola all'ottavo posto, l'ultimo utile per l'accesso ai playoff, a +3 proprio sugli abruzzesi, con il vantaggio negli scontri diretti e due sole partite da giocare. Ottima la prestazione dei veneti che, grazie a un primo tempo di puro cinismo, si possono anche concedere degli errori difensivi nella ripresa. Brutta, confusionaria e inspiegabile quella della Sikkens che vanifica quanto fatto nel girone di ritorno con una sola partita. Il migliore in campo è Cainan De Matos: il numero 3 dei veneti realizza una tripletta e si porta a quota 21 gol in campionato.

Pronti, via ed è già vantaggio Came: Japa Vieira attacca centralmente, salta un difensore e serve lateralmente De Matos che appoggia in rete dopo 14 secondi. Partita molto vivace per diversi minuti, con il Civitella che colpisce un palo in contropiede e dà il meglio di sé tra il 7' e l'8', con cinque conclusioni. Poi comincia lo show della Came. Al 10', su punizione, un velo di Murilo Schiochet libera De Matos al tiro e il brasiliano segna con un altro rasoterra. Al 14' rete straordinaria di Edgar Bertoni che riceve un pallonetto dalla difesa di Pablo Belsito e calcia al volo anticipando l'uscita di Piero Mazzocchetti. Al 17' è 4-0 Dosson: De Matos, su un'uscita sbagliata dalla difesa degli abruzzesi, recupera la palla che arriva a Cristiano Fusari, bravo a saltare il portiere e segnare. Poco dopo la Colormax potrebbe riaprire la partita, con un rigore assegnato per fallo di mano di Michel Sviercoski, ma Jeferson Titon si fa parare il tiro da Lorenzo Pietrangelo. Negli ultimi due minuti la Came colpisce altri due pali e segna il 5-0: Sviercoski lancia un contropiede e, sull'uscita di Mazzocchetti, serve Thiago Grippi che appoggia in rete a porta vuota.

La Colormax si ripresenta in campo più combattiva e con Vitinho schierato come portiere di movimento. È proprio il brasiliano a segnare il primo gol abruzzese, al 2', con un inserimento su cross dalla sinistra. La Came ristabilisce le distanze al 5' quando Vieira scappa a un difensore e, anticipando l'uscita di Mazzocchetti, serve sulla destra De Matos che realizza un gol molto simile ai primi due. Passa poco e il Civitella segna ancora: con quattro tocchi, la Sikkens libera Fabinho al tiro che trafigge Pietrangelo da fuori area ed è 6-2. Gli abruzzesi spingono, ma creano solo un'occasione, con Dudù Morgado, ed è la Came a realizzare grazie a Vieira, schierato come portiere di movimento, che segna a porta vuota raccogliendo una rimessa laterale battuta velocemente. La Colormax ci mette 10 secondi ad andare ancora in rete, con Titon, ma i veneti rispondono di nuovo, questa volta con Belsito che segna a porta vuota dalla difesa. Al 17' arriva il quarto gol del Civitella: Goncalves Misael s'inserisce in area e raccoglie un cross basso dalla sinistra anticipando Pietrangelo. A tre minuti dalla fine, un intercetto di Svercoski si trasforma in un tiro che s'infila nella porta vuota della Sikkens, sbilanciata in avanti. È la rete del 9-4 definitivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata