Calcio a 5, Serie A: Napoli e Maritime si sfidano su LaPresse.it

Sabato pomeriggio la squadra di David Marin, rivoluzionata da assenze e nuovi acquisti, ospita i siciliani in uno scontro da playoff. Tiago Polido va a caccia della terza vittoria di fila per mettersi definitivamente alle spalle una lunga crisi di risultati

Antipasto di playoff Scudetto al Pala Cercola di Napoli dove sabato gli Azzurri ospiteranno il Maritime Augusta nella grande sfida della quattordicesima giornata del campionato italiano di futsal (diretta dalle 18:00 su LaPresse.it). In attesa di scoprire le decisioni del giudice sportivo sulla gara contro il Meta Catania, interrotta per pioggia nel Palazzetto, la squadra di David Marin torna a giocare in casa dopo la vittoria 7-4 contro il Real Arzignano e ha l’opportunità di scavalcare proprio il Maritime in classifica, salendo al quarto posto. Una partita importante e non semplice che l’allenatore spagnolo affronterà con una squadra rivoluzionata dalle assenze: il  capitano De Luca e Mancha squalificati, Wilhem infortunato oltre a Salas che rientrerà a fine mese dal Paraguay. Per sostituirli, Marin punterà su solito blocco di titolari: dal portiere Molitierno al bomber Cesaroni, ma anche sui nuovi acquisti Dimas e Jesulito, arrivati nel mercato invernale per completare una squadra che punta almeno alla semifinale Scudetto. Il primo passo per raggiungere l’obiettivo è quello di scalare posizioni in classifica per avere uno scontro più abbordabile nei quarti di finale che aprono i playoff e da questo punto di vista la sfida con il Maritime potrebbe essere decisiva nonostante manchi ancora molto alla fine della stagione regolare.

Partiti alla grande in campionato, riuscendo a tenere dietro in classifica anche l’Acqua&Sapone, campione in carica e grande favorita per il titolo, dal derby con il Meta Catania di fine novembre i siciliani hanno faticato moltissimo conquistando appena un punto in quattro partite. Un filotto negativo che ha rallentato la galoppata trionfale della squadra allenata dal portoghese Tiago Polido, dovuto sia al calendario più impegnativo sia alla partenza di Fortino, uomo chiave del Maritime. Nelle ultime due gare, però, i siciliani, neopromossi ma costruiti per arrivare ai playoff, sembrano essersi ritrovati battendo Feldi Eboli e Real Arzignano. La gara contro il Napoli quindi potrebbe rappresentare una svolta: vincendo, il Maritime allontanerebbe gli Azzurri dimostrando di poter battere una diretta concorrente anche senza Fortino e si lascerebbe definitivamente alle spalle la crisi di risultati dicembrina. Tra il dire e il fare però c’è di mezzo la gara del Pala Cercola dove Polido spera di poter schierare Crema e Zanchetta, uomini decisivi per esperienza e talento oltre che migliori marcatori della squadra con 7 e 5 gol. Se riusciranno a recuperare dai rispettivi acciacchi, avranno il compito di mettersi sulle spalle la squadra provando a scardinare l’eccellente difesa del Napoli, la migliore, dopo quella della capolista Acqua&Sapone, con 30 gol subiti. Un compito non semplice ma le ambizioni del Maritime passano soprattutto da partite come quella di sabato.  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata