Calcio a 5, Champions League: Acqua&Sapone vuole prendersi la Final Four

I campioni d’Italia sfideranno i kazaki del Kairat Almaty, i cechi dell’Era Pack Chrudim e i bielorussi dell’LSM Lida per entrare tra le migliori quattro del torneo. Tino Perez sorride per il ritorno di Lukaian. La diretta delle gare su LaPresse

Dopo aver dominato la prima fase a gironi con tre larghe vittorie, l’Acqua&Sapone Unigross vola nella piccola Chrudim, a 120 chilometri da Praga, per l’Elite Round della Champions League di calcio a 5, ex UEFA Futsal Cup. Da mercoledì 14 a sabato 17 novembre, i ragazzi di Tino Perez, campioni d’Italia in carica, lotteranno per entrare nella Final Four del torneo (la diretta della prima gara dalle 17:30 su LaPresse). Non male per una squadra all’esordio in questa competizione ma che, a forza di risultati, ha lanciato un messaggio chiaro in vista delle fasi decisive. Merito dei tanti campioni a disposizione dell’allenatore spagnolo: da Stefano Mammarella, il miglior portiere d’Europa, al capitano Murilo, passando per Gabriel Lima, che la fascia la indossa con la Nazionale italiana. E ancora: Edgar Bertoni, Fabricio Calderolli, capocannoniere degli abruzzesi in Europa con 5 gol, Leandro Cuzzolino, il pivot Julio De Oliveira e tanti altri. Una squadra completa e con tanta esperienza per Perez, fresco vincitore della panchina d’oro, che negli ultimi giorni ha recuperato anche il brasiliano Lukaian, infortunato da mesi, per provare a passare il turno.

Nonostante l’abbondanza di talento, vincere il girone dell’Elite Round (passano solo le prime) non sarà affatto semplice, a partire dalla prima gara, contro i kazaki del Kairat Almaty, favoriti del gruppo. Da 13 anni consecutivamente qualificata alla seconda fase della Champions League, la squadra allenata da Paulo Ricardo Kaka va a caccia del terzo titolo a quattro anni dalla vittoria contro il Barcellona e per riuscirci il tecnico brasiliano si affiderà a grandi giocatori come il portiere goleador Higuita, Zhamankulov, il capitano Suleimenov, Rangel, l’anno scorso protagonista in Italia con la Came Dosson, e il bomber Taynan. Un mix kazako-brasiliano capace di dominare il girone della prima fase con 15 gol fatti e appena quattro subìti ma che dovrà fare a meno di Douglas Junior, pilastro della squadra, fuori fino a fine novembre per infortunio. Se l’Acqua&Sapone riuscisse nell’impresa di battere i kazaki, la qualificazione sarebbe molto più di un’utopia.

Nella seconda gara dell’Elite Round la squadra di Perez affronterà i padroni di casa dell’Era Pack Chrudim. Secondi nel gruppo B vinto dall’Inter di Ricardinho, campione in carica, i cechi punteranno tutto sul fattore casa e su una difesa solida, guidata da Martin Dosa, Roman Maraes e dall’universale Everton. Infine toccherà all’LSM Lida, squadra da non sottovalutare ma certamente alla portata dell’Acqua&Sapone che ha chiuso al terzo posto nel girone con Kairat e Sporting Lisbona. L’unico rischio è di arrivare alla sfida contro i bielorussi a giochi già fatti. Conquistare la Final Four significherebbe riportare un’italiana tra le migliori quattro d’Europa a distanza di due anni dal Pescara, vincere sarebbe ancor più clamoroso visto che l’unica squadra a riuscirci fu il Montesilvano nel 2011, guarda caso proprio ad Almaty, in Kazakistan. In quella squadra giocavano Mammarella, Cuzzolino e Calderolli, oggi a Chrudim tutti insieme per guidare l’Acqua&Sapone verso la realizzazione di un sogno.

Il calendario completo delle partite su LaPresse:

MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE

Kairat Almaty-ACQUA&SAPONE UNIGROSS ore 17:30

GIOVEDI’ 15 NOVEMBRE
FK Chrudim-ACQUA&SAPONE UNIGROSS ore 20:00

SABATO 17 NOVEMBRE
ACQUA&SAPONE UNIGROSS-LSM Lida ore 16:30

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata