Cairo: Il Toro merita un 8, Mihajlovic e Belotti restano
"Non credo che verrà qualcuno a prenderlo a 100 milioni, spero e credo che sia meglio per lui che rimanga con noi"

"Siamo partiti in modo eccellente, c'erano aspettative alte poi però abbiamo buttato per strada qualche punto anche per qualche rigore sbagliato di troppo, e questo ci ha penalizzato. Il Torino di oggi merita un 7+, anzi a ripensarci un bell'8". Lo ha detto il presidente dei granata Urbano Cairo tracciando un bilancio sulla stagione della squadra allenata da Sinisa Mihajlovic. "Abbiamo una squadra molto giovane, quando è così ci può stare che ci siano alcuni momenti in cui incespichi e non tieni il passo che vorresti - ha proseguito ai microfoni di Radio Anch'Io Sport su Radio 1 - Abbiamo seminato bene per il prossimo anno".

Cairo ha poi parlato del futuro di Andrea Belotti. "Non credo che verrà qualcuno a prenderlo a 100 milioni, spero e credo che sia meglio per lui che rimanga con noi - ha sottolineato - Dopo un campionato bellissimo come questo e l'approdo in nazionale potrebbe essere una cosa buona consolidarsi, rifare un grande campionato e andare ai Mondiali in pompa magna. Poi vediamo, anche se io me lo tengo stretto a vita. Il rapporto con lui è splendido, il ragazzo è fantastico anche dal punto di vista umano. Io credo si possa fare ancora un tratto di strada assieme a beneficio di tutti". Sarà a tinte granata anche il futuro di Sinisa Mihajlovic. "Confermo che sarà con noi il prossimo anno, c'è un contratto ma al di là di questo c'è un buon rapporto. Mi piace la sua franchezza e la sua lealtà, è una persona che parla in maniera molto diretta. Questa è una cosa positiva, non ci sono retropensieri".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata