Beretta: Roma in campo a Pasqua? Rispetto per Chiesa ma è diritto
"Il turno è stato programmato di sabato, non a Pasqua ma non si può negare un diritto"

 "Guardiamo con grandissimo rispetto alle osservazioni della Chiesa. Il turno è stato programmato di sabato, non a Pasqua ma non si può negare un diritto alla Roma". Lo ha detto il presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, a margine dell'assemblea elettiva conclusasi con il terzo nulla di fatto, a proposito delle critiche sorte dopo che Roma-Atalanta è stata fissata per il giorno di Pasqua alle 20.45. "Nell'ipotesi, che tutti auspichiamo, in cui passi il turno di Europa League - ha aggiunto Beretta - la Roma ha il diritto di chiedere il posticipo della sua partita, che può essere di domenica o lunedì. Se fosse di domenica è evidente che si potrebbe giocare di sera e non sarebbe in ogni caso una interruzione della giornata della Santa Pasqua. Ci sono fra l'altro due precedenti". Eccoli: Perugia-Inter giocata la domenica di Pasqua nel 2004 e Reggina-Udinese nel 2009. Entrambe le sfide sono state disputate di pomeriggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata