Benevento-Milan 2-2, le pagelle: Brignoli è il migliore in campo
Borini e Romagnoli non entrano mai in partita

Le pagelle di Benevento-Milan 2-2, anticipo della 15esima giornata di Serie A.

BENEVENTO

Brignoli 8: incolpevole su entrambi i gol del Milan, in precedenza provvidenziale su Kalinic. Si regala una domenica indimenticabile con il gol che vale il primo storico punto del Benevento in Serie A.

Letizia 6.5: fra i migliori del Benevento. Propositivo in fase di spinta, ma disastroso in fase difensiva. Un suo retropassaggio sullo 0-0 rischia di trasformarsi in un clamoroso assist per Kalinic. Si fa perdonare con il tiro da fuori che porta al gol di Puscas.

Costa 5.5: Il migliore della difesa sannita. Contiene come può gli avanti rossoneri, ma si perde Kalinic in occasione del gol.

Djimsiti 5: in più di una circostanza consente a Kalinic di andar via in profondità, regala a Bonaventura l'assist involontario del primo gol milanista.

Di Chiara 5.5: fatica a contenere Suso e spinge poco in fase offensiva. Mezzo voto in meno per l'ingenua ammonizione (dall'80' Gyamfi sv.).

Memushaj 6: collante tra centrocampo ed attacco, ha sempre le idee chiare con la palla fra i piedi. (dall'80' Coda 6: entra subito in partita sfiorando il gol nell'assalto finale).

Cataldi 6: inizio nervoso, commette una serie di falli che gli costano il giallo ed era diffidato. Rischia anche l'espulsione, strappa la sufficienza grazie all'assist decisivo per Brignoli.

Chibsah 5.5: meglio in fase di contenimento, confusionario in fase di costruzione.

Parigini 5.5: prestazione di grande voglia e generosità, macchiata dal clamoroso errore sotto porta sullo 0-0. (dal 68' Brignola 6: bagna l' esordio con una prestazione di personalità).

Puscas 6.5: nel primo tempo fatica a divincolarsi nella morsa dei difensori centrali del Milan, firma il gol del pareggio con un tiro da autentico uomo d'area di rigore.

D'Alessandro 6.5: il Benevento non può prescindere dalla sua velocità. Autore di una serie di giocate da applausi, come il cross perfetto che Parigini spreca malamente sullo 0-0.

All. De Zerbi 6.5: catapultato in una situazione ai limiti della disperazione, ha il merito di aver ridato fiducia ad un gruppo depresso dalle tante sconfitte. Adesso si inizia a vedere anche qualche traccia delle sue idee di gioco.

MILAN

Donnarumma 6: beffato dal collega Brignoli al 95', a suo modo passerà alla storia per aver concesso il primo punto in Serie A al Benevento. Incolpevole sulla rete di Puscas, che nasce da una sua super parata sul tiro di Letizia.

Musacchio 5: soffre tremendamente le iniziative di Parigini a campo aperto, anche perché Borini non lo aiuta. Si fa prendere il tempo da Brignoli in occasione del 2-2 sannita.

Bonucci 6.5: uno dei pochi a uscire dal Vigorito a testa alta. Puntuale e preciso nelle chiusure, preciso nei lanci come ai tempi della Juventus.

Romagnoli 5: con un giallo già sul groppone, poteva evitare l'intervento scomposto che ha portato all'espulsione.

Borini 5: non entra mai in partita, preso spesso in infilata dagli attacchi del Benevento. Si addormenta con Kessie in occasione del gol del pareggio di Puscas. (dal 60' Abate 5: da un suo fallo su D'Alessandro nasce la punizione del 2-2 del Benevento sulla quale lui non marca nessuno, soffre anche lui la rapidità degli esterni sanniti).

Kessie 6: decisivo nel bene e nel male. Da una sua iniziativa nasce il gol di Bonaventura e in collaborazione con Borini si dimentica Puscas sul pari giallorosso.

Montolivo 6: prova ampiamente sufficiente del regista rossonero, sempre lucido nel trovare i compagni. (dal 73' Biglia 5.5: entra molle in un momento caldo della partita).

Rodriguez 6: sempre propositivo sulla fascia, cala alla distanza quando il Benevento attacca con maggior determinazione alla ricerca del pareggio.

Suso 5.5: pochi spunti degni di nota, pomeriggio da comprimario. Da uno con il suo talento ci si aspetta di più. (dall'87' Zapata sv).

Kalinic 6: prima si mangia il gol dell'1-0 su un retropassaggio sbagliato di Letizia verso Brignoli. Poi entra nell'azione del gol di Bonaventura anticipando il portiere sannita e, infine firma il gol del momentaneo 2-1.

Bonaventura 6.5: condizione in crescendo, riposizionato da esterno d'attacco ritrova ritrova le sue giocate. Sblocca il risultato con il gol dello 0-1 e poi serva a Kalinic l'assist del 2-1 milanista. Il migliore dei suoi.

Gattuso 5.5: una settimana di lavoro è troppo poco per incidere come vorrebbe sulla testa dei giocatori e dalla prestazione, più che dal risultato si è visto. Rimarrà nella storia per aver regalato il primo punto in Serie A al Benevento.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata