De Rossi spinge in porta la respinta di Audero su colpo di testa di Schick
Bene la Roma operaia, De Rossi gol, battuta una buona Samp: 0-1

A Genova, la migliora partita della squadra giallorossa da quando c'è Ranieri. I blucerchiati costruiscono diverse palle gol, ma è buona quella del Capitano giallorosso in mischi, tenuto in gioco per millimetri

Nel terzo anticipo della 31esima giornata di serie A, la Roma vince a Marassi con la Sampdoria (0-1) con un gol di De Rossi. La Samp gioca bene e sfiora il gol in diverse occasioni, ma la Roma in versione operaia di Ranieri sa combattere e soffrire. Al 75' De Rossi si fa trovare al posto giusto: su angolo battuto da sinistra c'è un colpo di testa di Schick diretto verso l'angolino sinistro di Audero che vola e smanaccia. De Rossi è lì pronto a spingerla in rete. Il Var dice a Mazzoleni che De Rossi è tenuto in gioco da Gabbiadini. All'ultimo minuto grande occasione per la Samp, Defrel va solo verso la porta su un rinvio sbagliato di Mirante e tocca per Quagliarella che non ci arriva per un attimo. I blucerchiati invocano il rigore, ma Juan Jesus non sembra toccare il bomber blucerchiato.

Con questa vittoria la Roma sale a 51 punti a uno dal Milan in piena corsa Champions. La Samp (seconda sconfitta consecutiva) resta a 45.

La Samp di Giampaolo ha Audero in porta, la difesa a quattro in cui Tonelli prende il posto di Cleyy accanto a Andersen. Il centrocampo a tre vede Praet, Linetty e Viera (Ekdal non è ancora pronto). Saponara (non Ramirez) dietro le due punte Quagliarella e Defrel.

La Roma di Ranieri punta sulla solidità difensiva. In porta c'è Mirante (ormai preferito a Olsen). Nella linea difensiva a quattro ci sono Manolas e Fazio centrali, Karsdorp a destra e Kolarov dall'altra parte. Cristante, De Rossi, Zaniolo e Pellegrini a centrocampo, Schick (preferito a Dzeko) e Kluivert di punta.

La Samp (Ranieri centra con i blucerchiati la sesta vittoria personale con zero sconfitte, ma solo la seconda su 19 con Giampaolo) attacca subito e Quagliarella sfiora l'Eurogol con uno straordinario tiro al volo di sinistro su cross di Saponara da destra. Palla alta di pochissimo. I blucerchiati attaccano e sfiorano ancora il gol con Defrel, bella parata di Mirante e creano altri pericoli. La Roma si difende e riparte. Riesce a non farsi mai chiudere ma non a creare grandi pericoli tranne qualche palla in area sempre ben difesa dai blucerchiati.

Nella ripresa il cliché è più o meno lo stesso, anche se la Roma sembra un po' meglio sul piano fisico e, mentre la Samp non riesce a tenere il ritmo alto del primo tempo, i giallorossi crescono. La Samp, comunque, continua a creare di più, ma al 75' passa la Roma. Angolo da sinistra, spizzata di testa di Schick diretta verso l'angolino basso di Audero che vola e smanaccia. Lì c'è De Rossi che la butta dentro. Sembra in fuorigioco ma il Var dice a Mazzoleni che Gabbiadini teneva in gioco il capitano giallorosso.

La Samp si butta avanti a cercare il pareggio e  crea altre occasioni. In mezzo c'è un palo esterno di Zaniolo colpito direttamente su calcio d'angolo battuto da destra. L'ultima occasione dei blucerchiati è clamorosa: Mirante sbagli il rinvio, Defrel aggancia a centrocampo e vola verso la porta. Il francese decide di non tirare e serve l'accorrente Quagliarella che non ci arriva per questione di centimetri. Juan Jesus lo pressa, ma non fa fallo. I tifosi della Samp, danno un bell'esempio: dopo la sconfitta restano a cantare per almeno un quarto d'ora dopo il fischio finale.

Giampaolo, poi si lamenterà un po' per un gol annullato a Andersen su angolo nella ripresa (De Rossi è furbo a buttarsi). E anche sul gol, secondo l'allenatore blucerchiato, ci sarebbe stato un fallo di schick si Vieirà.

SAMPDORIA-ROMA 0-1
Rete: 30' st De Rossi.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Tonelli, Murru; Linetty (dal 13' st Gabbiadini), Ronaldo Vieira (dal 44' st Sau), Praet; Saponara (dal 13' st Jankto); Defrel, Quagliarella. A disp. Rafael Cabral, Belec, Colley, Junior Tavares, Ferrari, Ramirez. All. Giampaolo. ROMA (4-2-3-1): Mirante; Karsdorp (dal 5' st Juan Jesus), Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi; Zaniolo, Pellegrini (dal 21' st Dzeko), Kluivert (dal 27' st El Shaarawy); Schick. A disp. Olsen, Fuzato, Marcano, Nzonzi, Riccardi, Under. All. Ranieri.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Note: ammoniti Saponara (S), Schick (R), Kolarov (R), Gabbiadini (S).

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata