Battuto il Palermo (2-0). Il Frosinone torna in serie A
I laziali nella massima serie dopo due anni. Il Cosenza batte il Siena e risale in B

Il Frosinone riabbraccia la Serie A. La formazione di Moreno Longo ribalta la sconfitta subita a Palermo (2-1) nella finale di andata dei playoff: le reti di Maiello e Ciano decidono la nervosissima sfida di ritorno allo 'Stirpe' e condannano i rosanero ad un'altra stagione tra i cadetti.

I ciociari tornano nella massima serie dopo due stagioni e cancellano la beffa vissuta nel finale di regular season, con il 2-2 casalingo contro il Foggia che negò in extremis la promozione. Il Frosinone si aggiunge a Empoli e Parma. Grande la delusione per i ragazzi di Stellone, che avevano a disposizione due risultati su tre: fallito l'obiettivo di risalire dopo una sola stagione. Allo 'Stirpe' avvio di gara nervoso e gioco spezzettato dai molti interventi fallosi.

Nel primo tempo saranno ben sei i gialli sventolati da La Penna. Costretto a cambio forzato già dopo pochi minuti, con l'infortunato Dawidowicz rilevato da Szyminski, il Palermo crea la prima occasione con Murawski che scarica il destro dalla distanza ed impegna Vigorito. Rispondono gli ospiti con Ciofani che svetta di testa sulla punizione di Ciano, senza fortuna. Poco dopo, Palermo minaccioso con un'incursione di Coronado il cui diagonale viene bloccato da Vigorito. La squadra di Longo aumenta la spinta, ancora Ciano ci prova con il mancino dalla distanza senza inquadrare lo specchio. Nella ripresa i padroni di casa sbloccano il risultato dopo sette minuti con un meraviglioso gol di Maiello, che avanza indisturbato e lascia partire dai 25 metri un destro a giro che si infila all'incrocio alla sinistra di un Pomini che niente può. Lo 'Stirpe' si infiamma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata