Balotelli: In questo momento non tornerei mai in Italia
Super Mario presentato ufficialmente dal Nizza

 "Nostalgia dell'Italia? No, per niente. In questo momento non tornerei mai in Italia" in questo modo il nuovo attaccante del Nizza Mario Balotelli parlando nella conferenza stampa di presentazione ufficiale sui motivi per cui ha scelto di andare in Francia. "Secondo me non è un rischio - ha aggiunto l'attaccante a chi gli sottolinea come il suo acquisto sia considerato da molti un azzardo - Negli ultimi due anni ho avuto problemi, soprattutto fisici dopo l'operazione. Non avevo trovato continuità nelle partite, a me serve solo quello. Non è un rischio".
 

TESTA AL NIZZA. "Tutti sanno quanto tenga alla nazionale, ultimamente non me l'ero meritata. In questo momento è difficile pensarci, devo pensare al Nizza, a giocare e a fare bene". "Se verrà bene, sennò sono due anni che giocano senza di me, sono abituati - ha aggiunto 'Supermario' -Buffon? Lo stimo molto, è una grandissima persona e un fenomeno come giocatore. Se ha detto qualcosa l'ha fatto per il mio bene e lo ringrazio", ha concluso in merito alle parole del portiere della Juventus che si era espresso positivamente nei giorni scorsi sul suo trasferimento in Francia.

"UN BUON PROGETTO". "E' una decisione unicamente sportiva. Il Nizza ha un buon progetto, è la cosa migliore per me. Spero che questo sia un anno molto buono - ha aggiunto l'attaccante nel corso della conferenza stampa di presentazione - Sapevo che qui ci sono molti tifosi appassionati, li ringrazio per la loro accoglienza". Dopo Serie A e Premier League, Balotelli si misurerà in un nuovo campionato. "La Ligue 1 è un campionato fisico e tattico - ha sottolineato - Ma io non penso che alla mia squadra, non agli altri. Il mio obiettivo? Penso ad allenamento per allenamento, partita per partita. Psicologicamente mi sento molto bene".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata