Apoteosi Juve, ridimensionato il Barça: bianconeri in semifinale
Vendicata la finale di Berlino, 0-0 al Camp Nou. Venerdì i sorteggi per il prossimo turno - FOTO

Adesso è fatta per davvero: la Juventus è in semifinale di Champions League per meriti acquisiti e non per grazia ricevuta. Testa e cuore, o semplicemente la legge del più forte: dopo i tre ceffoni piazzati sulla faccia del Barcellona all'andata, la squadra di Massimiliano Allegri è riuscita a passare indenne dalle forche caudine del Camp Nou. Adìos, adios cantavano i cinquemila tifosi venuti in Spagna per santificare la fiesta: la remuntada dei catalani è rimasto un hashtag, un sogno, una pia illusione, una velleità. Non c'è stato niente da fare contro la capacità di difendersi con ordine e dignità dei campioni d'Italia, che non sono mai stati catenacciari ma hanno concesso il minimo sindacale agli stessi di Berlino. Dell'incubo di Berlino. E' difficile stabilire se si tratti di una vendetta postuma, di sicuro il divario è stato colmato e ora a fare baldoria, a saltare a cantare sono quelli con la maglia bianca-e-nera. I quali rimangono in attesa di conoscere con chi se la dovranno vedere tra un paio di settimane. Un bellissimo dilemma, risolto con i sorteggi di venerdì.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata