Allegri: Sto bene alla Juve, tante illazioni sul mio futuro
Il tecnico bianconero parla alla vigilia della sfida con il Cagliari. Le polemiche con l'Inter? "Basta, abbiamo vinto meritatamente"

"Alla Juventus sto bene, in questo momento sono state dette tante cose, sono tutte illazioni". Lo ha detto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Cagliari parlando del proprio futuro. "Spero ce ne siano altre 300 o 400 - ha proseguito l'allenatore toscano, che domani festeggerà le 100 panchine alla guida dei bianconeri - Se ci fosse qualcosa che non va il club sarebbe il primo a saperlo".

E sulle polemiche con l'Inter al termine del derby d'Italia, precisa:  "Dopo una settimana è giusto non parlarne più. La Juventus ha vinto meritatamente contro una squadra importante". "Fortunatamente per noi sono partiti male - ha aggiunto l'allenatore bianconero - altrimenti starebbero lottando per il campionato, non ho altro da aggiungere".  Le parole di John Elkann, secondo cui l'Inter non saprebbe perdere? "Non commento il pensiero di altre persone - ha risposto Allegri - a una settimana da quella partita continuare a fare polemica sarebbe da sciocchi e non avrebbe senso. E' stata una grande partita, la gente allo stadio e davanti alle tv si è divertita. E' stata una bella serata di sport, penso che l'Inter deve vedere il futuro in modo roseo, ha una squadra importante".

LO SCONTRO CON IL CAGLIARI - "Dobbiamo essere coscienti dell'importanza e della difficoltà della partita. Fare risultato a Cagliari è sempre molto difficile", ha dichiarato il tecnico della Juventus presentando in conferenza stampa la trasferta di campionato in programma domani sera al 'Sant'Elia'. "Rientreranno Chiellini e Alex Sandro, a metà campo devo decidere, davanti ci saranno Higuain e Dybala poi credo rientri Cuadrado - ha aggiunto l'allenatore toscano a proposito della formazione - A sinistra devo valutare se far giocare Mandzukic, Sturaro o Pjaca". I dubbi principali riguardano la linea mediana, a partire dall'eventuale inserimento di Marchisio. "Ieri si è allenato con la squadra, è andato meglio. Oggi valuterò lui, Khedira e lo stesso Pjanic che è uscito con una botta al piede mercoledì - ha rivelato Allegri - Rincon ha fatto una buona partita, Sturaro è in buona condizione. Oggi farò le scelte". Per il tecnico bianconero è un "momento decisivo perché domani è la seconda trasferta in tre giorni, vincere fuori non è mai semplice - ha concluso - Siamo in una buona condizione fisica e questa è la cosa più importante. Dobbiamo arrivare alla parte finale della stagione con tutti i giocatori a disposizione. La Champions è lontana, mancano ancora 15 giorni".

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata