Allegri: Per ora sto bene alla Juve. Bayern? Io ci credo
"La Nazionale? A fine carriera mi piacerebbe diventare ct ma penso di essere ancora giovane"

"Futuro? Quando sarà il momento mi piacerebbe conoscere culture diverse, come Ancelotti. Ora sto bene alla Juve". Massimiliano Allegri, allenatore della Juve, si esprime così, in un'intervista esclusiva al Corriere delle Sport, a proposito del suo futuro non ancora del tutto delineato. "La Nazionale? A fine carriera mi piacerebbe diventare ct ma penso di essere ancora giovane", aggiunge il tecnico bianconero.

BAYERN? IO CI CREDO. Allegri affronta poi la questione Champions League. "A Monaco è durissima ma ci credo", afferma in vista del ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Bayern Monaco. Si parte dal 2-2 dello Juventus Stadium. "Quando giochi con una favorita è importante ridurre il passaggio del turno in 90'", aggiunge il tecnico bianconero. Per il campionato secondo Allegri non sarà una lotta a due Juve-Napoli. "Per lo scudetto c'è anche la Roma", dichiara Allegri. Sulla semifinale di Coppa Italia contro l'Inter e la finale contro il Milan. "E' stata una serata positiva: abbiamo perso dopo tantissime partite, ma abbiamo raggiunto la finale di Coppa Italia. E' stata la sconfitta più dolce che poteva capitarci. E' un bel risultato, anche perché il cammino è stato duro: abbiamo incrociato Torino, Lazio e Inter....". "Chi ha vinto l'ultimo trofeo del Milan? Io, la Supercoppa italiana 2012", ricorda Allegri.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata